Cronaca

“Anarchia nei comportamenti e cittadini vessati”, denuncia dell’Adoc

Vandalismo e inciviltà; violazioni al codice della strada, giostre rotte e marciapiedi inondati di rifiuti. Il presidente dell'associazione Pezzoli chiede l'intervento delle istituzioni

“Le tragedie come quelle in Via Villafranca non debbono più avvenire”. È questo il monito del presidente dell’Adoc Latina – l’Associazione per la Difesa e l’Orientamento dei Consumatori - Carlo Pezzoli, a 24 ore dalla tragedia di ieri mattina quando, mentre chiacchieravano all’incrocio tra via Cavata e via Villafranca, un uomo e una donna sono stati travolti da un’auto carambolata dopo lo scontro con un pullman.

Un dramma che si è compiuto su una strada che si trova nei pressi del centro storico e, come lamentano gli stessi residenti, non è nuova ad incidenti e a automobilisti che sfrecciano ad alta velocità. Ma quella dei scorretti comportamenti al volante sono solo alcuni dei comportamenti che Pezzoli definisce “anarchici” e che di fatto destano la preoccupazione dei cittadini.

“L’elenco delle nefandezze è molto ampio – commenta il presidente dell’Adoc -. Per strada circolano automobilisti che non rispettano il codice della strada, usano il telefonino in continuazione, passano con il rosso, superano abbondantemente i limiti di velocità suonando il clacson a coloro che vanno alla velocità indicata dalla segnaletica, parcheggiano in doppia alle volte anche in tripla fila, non danno precedenza ai pedoni sulle strisce”.

Ma non solo, “nei parchi e nei marciapiedi, le “cacche dei cani” sono ovunque, i giochi per bambini vengono rotti da grandi e piccoli. Le cartacce sono ovunque, grandi e bambini fanno a gara a chi sporca di più. Nel centro città, a fianco dei cassonetti dei rifiuti urbani, viene gettato di tutto. A ciò si aggiunge la preoccupazione per la propria vita e quella dei familiari, per i numerosi furti e rapine, sia in casa che fuori, perpetrate nei loro riguardi”.

A questo punto è necessario l’intervento delle istituzioni che dovrebbero scendere in campo a tutela dei cittadini. “La sottovalutazione del problema da parte delle amministrazioni degli anni passati hanno causato la crescita esponenziale di queste situazioni, per cui Latina sotto questi aspetti si è molto deteriorata – commenta Pezzoli -. Non è più consentito andare oltre. Le tragedie come quelle in Via Villafranca non debbono più avvenire”.

Chiediamo un intervento dell’amministrazione, per la tutela dei diritti delle persone corrette. Un intervento che “rompa” questo modo di fare “anarchico” nel senso peggiore della parola. Interventi nel quotidiano ammonendo e punendo comportamenti che danneggiano, sia il bene comune che le persone. I “veri” cittadini di Latina chiedono alle autorità uno sforzo straordinario per la sicurezza della persona e delle cose. Per fare ciò il Comune di Latina deve assolutamente prevedere un’efficace controllo del territorio espressamente in queste tematiche, insieme alle forze dell’ordine”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Anarchia nei comportamenti e cittadini vessati”, denuncia dell’Adoc

LatinaToday è in caricamento