Latina più sicura: reati in calo. Diminuiti dell'11,7% dall'inizio del 2019

Meno reati nel Lazio; in controtendenza solo Viterbo: i dati del Viminale in riferimento al primo trimestre dello scorso anno. Diminuiti anche gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza

Il Viminale

Reati in calo a Latina come in tutto il Lazio per questo inizio del 2019. sono i dati forniti dal Viminale in queste ore. Il Ministero dell’Interno fa sapere che nel Lazio è stato registrato un calo del 9% dei reati rispetto a primo trimestre dello scorso anno. 

In particolare a Latina sono diminuiti dell’11,7%; in calo anche a Frosinone del 19,5%, a Rieti del 6,8% e dell’8,6% a Roma. In controtendenza Viterbo che ha fatto segnare invece un aumento dei reati del 2,5%. 

Forniti anche i numeri degli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza: in tutta la regione erano erano 10.302 al 13 maggio 2019 facendo registrare un calo del 29,1% rispetto allo stesso periodo di una anno fa. Nello specifico a Latina da segnalare un calo del 30,77%, a Frosinone del 25,11%, a Rieti del 14,39%, a Roma del 26,64%  e a Viterbo del 49,22%. 

"Vogliamo fare sempre di più e meglio- spiega il ministro dell'Interno Matteo Salvini- i numeri sono rassicuranti ma non ci accontentiamo. Abbiamo segnalato agli amministratori locali nuovi strumenti, in collaborazione con le prefetture, per aggredire le grandi piazze di spaccio, isolare balordi e sbandati, per effettuare sgomberi. Auspico che i sindaci sappiano utilizzarli al meglio, mentre il piano che rinforzerà tutte le questure d'Italia sarà decisivo per ridurre ulteriormente la criminalità". 

Sul caso di Viterbo, Salvini spiega: "È una delle cinque province italiane dove i reati non calano. Ho chiesto approfondimenti e monitoraggi costanti: sono sicuro che, collaborando con gli amministratori locali, riusciremo a invertire la tendenza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Simeone: "Grazie alle forze dell'ordine"

"E’ mia intenzione rivolgere un grazie di cuore a tutte le forze dell'ordine perché il forte calo di reati è merito principalmente del grande sforzo da loro profuso" dichiara in una nota Giuseppe Simeone, consigliere regionale di Forza Italia e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare. "Dietro questi numeri si cela un notevole impegno, certamente, ma anche la dimostrazione di una grande volontà a prevenire situazioni di degrado. Sono particolarmente contento per il dato riguardante la provincia di Latina. Apprezzo il grande lavoro portato avanti dal questore, dal comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri e dal comandante provinciale dalla Guardia di Finanza. Il report diramato dal Viminale è il segnale inequivocabile del grande impegno e della costante dedizione da parte delle donne e degli uomini che quotidianamente combattono fenomeni delinquenziali e assicurano alla giustizia i responsabili dei reati, grazie ad un puntuale, qualificato e professionale coordinamento del prefetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento