Sicurezza stradale, lotta ai "furbetti" a Cori: la polizia locale sperimenta il targa system

Una civetta dotata del sistema di riconoscimento targhe per identificare e togliere dalla circolazione i veicoli potenzialmente pericolosi. Nelle prime 3 uscite appurate 2 mancate assicurazioni, 4 omesse revisioni e segnalata ai carabinieri un'auto rubata

A Cori arriva il Targa System. Da qualche giorno, in via sperimentale, una delle vetture di servizio della polizia locale è stata dotata del sofisticato sistema di riconoscimento targhe progettato per identificare e togliere dalla circolazione i veicoli potenzialmente pericolosi per la sicurezza stradale.

Si tratta di una videocamera montata all'interno di una civetta della municipale, che in fase di pattugliamento del territorio o di posti di blocco, sia di giorno che di notte, consente di acquisire le immagini delle targhe di qualsiasi auto e ciclo motore sosti o transiti sulla strada, anche velocemente.

In tempo reale, tramite un database nazionale e una verifica incrociata dei dati, il T.S. consente di accertare la regolare copertura assicurativa, tanto più importante oggi che non c'è l'obbligo di esporre il tagliando dell'assicurazione sul parabrezza, ma anche la mancata revisione e se trattasi di un mezzo rubato.

Qualora la squadra di polizia locale col Targa System rilevi eventuali infrazioni, le comunica ad altri agenti che provvedono a fermare il conducente per convalidare le effrazioni rilevate dal sistema. Se confermate scatta l'iter sanzionatorio e la segnalazione alle altre autorità competenti.

"Su proposta del comandante Cap. Alessandro Cartelli, abbiamo munito i nostri operatori di polizia locale di questa innovativa strumentazione - spiega il vice sindaco con delega alla Sicurezza, Ennio Afilani - con l'intento di ottimizzare il lavoro degli agenti e rendere più sicure le strade del paese.

Con il Targa System sarà possibile mirare l'attività di controllo su quelli che sono, con quasi assoluta certezza, i reali trasgressori del Codice della Strada - aggiunge Afilani - e porre fine a quelle situazioni illecite che potrebbero arrecare seri danni agli utenti stradali che circolano regolarmente".

Nelle prime 3 uscite sono state appurate 2 mancate coperture assicurative, 4 omesse revisioni e segnalata ai carabinieri una macchina rubata. Le sanzioni: nel primo caso, sequestro e 348 euro di multa; nel secondo, fermo amministrativo e 178 euro di multa; nel terzo, inserimento nella black list delle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento