Cronaca Via

Sicurezza su via Nascosa, l’appello: “Eliminare gli alberi pericolanti”

L'appello all'amministrazione comunale di Latina del consigliere comunale di Forza Italia, Giorgio Ialongo, che ha raccolto le segnalazioni dei residenti preoccupati per la sicurezza della strada

Eliminare gli alberi e i rami pericolanti su via Nascosa. Questo l'appello del consigliere comunale di Forza Italia, Giorgio Ialongo, all'amministrazione comunale di Latina alla quale chiede di intervenire per garantire la sicurezza della strada, soprattutto nel tra via del Lido e via Fogliano.

"Numerosi residenti -dice Ialongo - si stanno lamentando per le condizioni di sempre più crescente pericolo in cui si trova via Nascosa: una strada dove insistono attività sportive per adulti e non solo, oltre ad attività ricreative dedicate ai bambini. Tutti gli utenti della strada sono preoccupati per i rami pericolanti, soprattutto quelli più secchi che puntualmente si abbattono sulla strada quando ci sono venti forti o piogge.

Anche molti pini presentano rami cadenti - prosegue Ialongo - tanto da occultare i lampioni oppure adagiarsi sulla rete elettrica e telefonica, causando spesso l'isolamento delle relative utenze.

Per quanto mi è possibile, ho sensibilizzato l'amministrazione con una richiesta formale agli uffici preposti, affinché si intervenga per scongiurare danni e pericoli derivanti dalla vegetazione incontrollata che sta trasformando via Nascosa in una specie di selva.

I cittadini - conclude - aspettano da mesi un segnale da parte del Comune affinché una strada oggi spesso evitata per la pericolosità torni ad essere uno snodo di collegamento importante e sicuro per tutti".

Un problema, questo, che riguarda diverse zona del capoluogo pontino; solo qualche giorno fa, infatti, il Comune è intervenuto a Latina Scalo proprio per il taglio e la potatura di rami e alberi pericolanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza su via Nascosa, l’appello: “Eliminare gli alberi pericolanti”

LatinaToday è in caricamento