Perde il telefonino e simula lo scippo per ottenere il risarcimento, denunciato

Non era la prima volta che giovane rendeva false dichiarazioni, già nel 2012 aveva sporto denuncia per un furto "anomalo" di un altro telefono cellulare. I fatti al commissariato di Cisterna

Ha insospettito dall'inizio i poliziotti il racconto di un giovane di 21 anni che si è presentato presso il commissariato di Cisterna per denunciare lo scippo del suo telefonino marca Samsung.

Troppe lacune sulla descrizione del presunto responsabile e un racconto troppo scarno hanno portato gli agenti a convocare nuovamente il giovane dopo la presentazione della denuncia. Inoltre, da un controllo nella banca dati era emerso che già nel 2012 aveva sporto una denuncia di furto a carico di ignoti di altro telefono cellulare, anch’esso avvenuto con modalità apparse “anomale".

Di fronte alle ulteriori domande degli agenti che chiedevano di chiarire i fatti, il ragazzo alla fine ha ammesso di aver perso il telefonino e di averne simulato lo scippo solo per ottenere il risarcimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus, la curva continua a salire: altri 236 casi, ancora sette morti in 24 ore

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

Torna su
LatinaToday è in caricamento