menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto dal profilo Fb di Jean-Luc Krautsieder)

(foto dal profilo Fb di Jean-Luc Krautsieder)

Giovane di Latina aggredito in Francia, il sindaco Coletta incontra i familiari di Jean-Luc

Il primo cittadino ha espresso “vicinanza e solidarietà” alla madre e alla sorella del 33enne, impegnandosi a seguire il caso da vicino. Poi l'invito a partecipare al concerto di solidarietà di venerdì

Il sindaco di Latina, Damiano Coletta, ha incontrato questa mattina i familiari di Jean-Luc Krautsieder, il giovane di 33 anni di Latina brutalmente aggredito in Francia all’inizio del mese scorso e da allora ricoverato in ospedale a Bordeaux.

Il primo cittadino ha espresso “vicinanza e solidarietà” alla madre e alla sorella di Jean-Luc a nome di tutta la comunità latinense. Dopo essersi informato sulle condizioni di salute del ragazzo, si è impegnato ad avviare contatti con le autorità competenti presso il Consolato italiano in Francia per seguire da vicino il caso e portare un sostegno concreto ai familiari.

Gli amici di Jean Luc intanto hanno organizzato un concerto di solidarietà per venerdì 5 luglio dal titolo “Ci Sentirai a Bordeaux – Concerto per Jean”. L’iniziativa si terrà alle 20.30 nell’area verde attrezzata “Evergreen” di via Sezze. L’appello del Sindaco: “Invito tutti i cittadini a partecipare per essere vicini con un gesto concreto alla famiglia e idealmente anche a Jean-Luc - ha detto il sindaco Coletta facendo un appello -. Sono sicuro che Latina dimostrerà ancora una volta di essere una città solidale e una comunità unita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento