Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Piazza del Popolo

Da Auschwitz a Latina, il sindaco polacco in Comune e Provincia

Dopo la visita degli studenti pontini il giorno della Shoah, il sindaco della città dove si trova il campo di sterminio, incontra Di Giorgi e i rappresentanti dell'Ente di via Costa

Nel mese di gennaio gli studenti di alcuni istituti della provincia si erano recati in Polonia per una gita d’istruzione.

E proprio nel giorno della Shoah, quando si celebra l’apertura dei cancelli del campo di concentramenti di Auschwitz e la liberazione dei prigionieri ebrei, gli alunni, anche alla presenza del sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, avevano fatto visita proprio a quei luoghi di sterminio dove milioni di persone avevano trovato la morte.

A distanza di qualche mese, il sindaco di Oswiecim, città dove si trova proprio l’ex campo di sterminio di Auschwitz, ha fatto scalo nella provincia pontina.

Questa mattina, ospite della città di Cisterna e dopo aver incontrato una delegazione provinciale, è stato ricevuto dal primo cittadino di Latina.

Insieme a Di Giorgi erano presenti anche gli assessori comunali Marilena Sovrani e Gianluca Di Cocco, il sindaco di Cisterna Antonello Merolla e i consiglieri provinciali Mauro Carturan e Silvano Spagnoli.

Ricordando la visita nel giorno della liberazione del campo di concentrazione in Polonia il sindaco di Latina ha commentato: “Il Comune di Latina ha voluto sostenere l’iniziativa per consentire ai nostri ragazzi di vedere da vicino i luoghi di quell’orrore che devono restare da monito affinché quelle tragedie non si ripetano”.

“La presenza della delegazione polacca a Latina è il primo passo per rafforzare i rapporti tra le nostre comunità con l’obiettivo di trasmettere alle giovani generazioni i valori della pace e del rispetto della vita che l’orrore di Auschwitz insegna al mondo. Anche questo deve essere il compito di una amministrazione pubblica: offrire alle giovani generazioni occasioni di confronto e di crescita per contribuire al miglioramento della società. Questi valori – ha aggiunto il sindaco Di Giorgi, intendiamo trasmetterli anche attraverso iniziative di sport e solidarietà destinate ai più giovani”.

Il sindaco di Oswiecim ha ringraziato il Comune di Latina per l’accoglienza e quindi ha aggiunto: “Ci ha colpito molto l’interesse e la partecipazione dei giovani di Latina e del sindaco Di Giorgi nel corso della visita ad Auschwitz e per questo ci farebbe piacere intensificare i rapporti con Latina e con il territorio provinciale. Il nostro comune accoglie ogni anno milioni di visitatori ma Auschwitz non è solo simbolo dell’olocausto ma anche di una rinascita dei valori che intendiamo condividere con i giovani di tutto il mondo”.

L’assessore Sovrani ma sottolineato i grandi valori del popolo polacco, capace di affrontare grandi sofferenze senza arrendersi e senza perdere la dignità, mentre l’assessore Di Cocco ha auspicato una integrazione tara le due comunità anche in funzione turistica.

IN PROVINCIA - L’assessore alla Cultura della Provincia di Latina Fabio Bianchi, il vice presidente del consiglio provinciale Renzo Scalco, il Presidente della Commissione Cultura Mauro Carturan (organizzatore dell’incontro), i componenti della stessa Commissione Culturale, il rappresentante dell’Aiccre Pietro Vitelli, hanno ricevuto una delegazione polacca con a capo il sindaco di Oswiecim, Anusz Chwierut.

Oswiecim (in tedesco Auschwitz) è un comune urbano polacco del distretto di Oswiecim nel voivodato della Piccola Polonia ed è situato a circa 60 chilometri da Cracovia.

“Il viaggio ad Auschwitz e l’incontro con i sopravvissuti che la Provincia di Latina e alcuni Comuni della nostra provincia - hanno ribadito l’assesore Bianchi e il presidente Carturan - è sicuramente il momento più emozionante per gli studenti che hanno preso parte al concorso ‘I giovani ricordano la Shoah’. Questi viaggi studio nei luoghi della memoria sono utili in modo che tutti i ragazzi possano divenire testimoni di una storia che non deve mai più ripetersi.”

Le stesse finalità e lo stesso impegno culturale è stato manifestato anche dal sindaco polacco Chwierut.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Auschwitz a Latina, il sindaco polacco in Comune e Provincia

LatinaToday è in caricamento