Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Weekend di soccorsi in mare in provincia. Dramma a Ventotene: turista muore a bordo di una barca

Fine settimana impegnativo per la Guardia Costiera impegnata su tutto il litorale e anche sulle isole: diversi gli interventi di assistenza e soccorso in mare

E’ stato un fine settimana intenso quello appena trascorso per la Capitaneria di porto di Gaeta ed i suoi uffici dipendenti, con tanti interventi di assistenza e soccorso in mare, spesso in collaborazione anche gli assistenti ai bagnanti presente sui litorali pontini.

Nella giornata di venerdì 6 agosto l’equipaggio della motovedetta CP 857 in servizio presso Circomare Ponza, insieme al personale dei vigili del fuoco ha recuperato un ragazzo di 18 anni che si era arrampicato su una falesia rocciosa di 15 metri in località “La Parata”, per tentare un tuffo ad alta quota. I vigili del fuoco si sono arrampicati con l’ausilio di imbragature e funi; una volta raggiunto il giovane, lo stesso è stato calato a bordo della motovedetta in buone condizioni di salute ma visibilmente spaventato.

Il giorno successivo, a seguito di una richiesta di soccorso, l’equipaggio della motovedetta CP 856 della Capitaneria di Porto di Gaeta è intervenuta per una ragazza colta da malore a bordo di un gommone in località Sant’Agostino a Gaeta: soccorsa è stata poi trasbordata dai militari sulla motovedetta e trasferita quindi presso la banchina Caboto, dove ad attenderla c’era un mezzo del 118 preventivamente allertato per le successive cure mediche.

Sempre a Sant’Agostino, nel pomeriggio di domenica 8 agosto, presso il Lido Gazebo, un militare della Guardia Costiera di Gaeta libero dal servizio ed un altro privato cittadino, ex bagnino, sono tempestivamente intervenuti in assistenza di due donne ed un uomo in evidente difficoltà in acqua per una forte corrente in zona che non consentiva loro di rientrare a riva con il ragazzo che provato dallo sforzo fisico ha anche perso conoscenza. Il salvataggio è stato completato con successo grazie all’intervento dei due assistenti bagnanti dei Lidi Gazebo e La Siesta.        

Nella notte tra l’8 e 9 agosto, infine, la motovedetta CP 308 in servizio a Ponza con a bordo personale del servizio 118 è stata dirottata in località Le Scunciglie a Ventotene, dove era stata segnalata la presenza di un uomo privo di sensi a bordo di un’imbarcazione; contemporaneamente, dal porto di Ventotene è partito anche il mezzo del locale gruppo Ormeggiatori con a bordo altro personale sanitario. Purtroppo, il personale intervenuto non ha potuto far altro che constatare il decesso del proprietario dell’imbarcazione, un medico di 67 anni di Rieti, colto da un presumibile malore. Dopo gli accertamenti di rito, condotti dai carabinieri e dai militari della Guardia Costiera di Ventotene, la salma è stata messa a disposizione dei familiari dall’Autorità Giudiziaria.

Nella giornata di domenica 8 agosto poi, a Gaeta, si è svolta in sicurezza e nel rispetto delle limitazioni imposte dal periodo emergenziale, la tradizionale e partecipata cerimonia religiosa di deposizione in mare, nelle acque di Punta Stendardo, della corona ai Caduti in onore della Madonna di Porto Salvo.
                   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Weekend di soccorsi in mare in provincia. Dramma a Ventotene: turista muore a bordo di una barca

LatinaToday è in caricamento