rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Più sicurezza in mare, torna il presidio acquatico dei vigili del fuoco a Rio Martino

Firmata la convenzione; il servizio, con l'obiettivo di aumentare il soccorso sul litorale, partirà il 25 luglio per concludersi il 13 settembre e interesserà tutto il lungomare di Latina e Sabaudia fino a Torre Paola

Torna anche quest’anno il presidio acquatico dei vigili del fuoco a Rio Martino per una maggiore sicurezza in mare sui lungomare di Latina e Sabaudia, fino a Torre Paola.

Nella mattinata di mercoledì, infatti, presso la Prefettura di Latina è stata firmata la convenzione da parte del prefetto Pierluigi Faloni, il presidente della Provincia, Eleonora Della Penna, il commissario prefettizio di Latina, Giacomo Barbato, e il sindaco di Sabaudia, Maurizio Lucci, e il comandante provinciale dei vigili del fuoco, Maurizio Liberati.

La convenzione avrà durata 51 giorni e il servizio prenderà il via domani, sabato 25 luglio, per concludersi il 13 settembre con le seguenti modalità: dalle 9 del mattino alle 18 di sera il 25 e 26 luglio e l’1 e il 2 agosto; poi dalle 9 del mattino alle 20 di sera dall’8 al 20 agosto e ancora nei giorni 22 e 23 agosto, 29 e 30 agosto, 5 e 6 settembre e infine il 12 e 13 settembre.

“Il personale del Comando di Latina che vi sarà impiegato - spiegano i vigili del fuoco - sarà preposto a tale servizio per un totale di 9 (nove) ore al giorno, salvo situazioni particolari nelle quali potrà essere impegnato in orari diversi, su proposta dei Comuni interessati e a seguito di accoglimento da parte del Comando di Latina, il quale indicherà la tipologia di organizzazione da attuare in base allo scenario di riferimento”.

“In concreto – dichiara il comandante dei vigili del fuoco – la nostra è un’attività di pattugliamento del litorale finalizzata a garantire la sicurezza acquatica, nonché un intervento tempestivo in caso di emergenza. Questa convenzione consente al comando provinciale dei vigili del fuoco, oltre che di avere a disposizione i mezzi necessari per un’attività efficace di controllo, come il grande motoscafo BMAX, i gommoni, le moto d’acqua di cui una provvista anche di barella, e delle varie attrezzature di soccorso, di poter contare su un personale specialistico in maniera più continuativa, non discontinua come previsto dall’ordinaria attività di soccorso in centrale, deleteria in caso di interventi urgenti sul litorale.

L’equipe specialistica è composta da quattro unità specializzate nella manovra dei mezzi nautici, nel soccorso della persona a mare, nelle tecniche del soccorso sanitario e nell’autoprotezione dei vigili che operano in acqua – qualifiche che conferiscono sicurezza e qualità all’operatività dei vigili del fuoco”.

soccorso_mare_vigili_fuoco_convenzione soccorso_mare_vigili_fuoco soccorso_mare_vigili_fuoco_3-2

Nonostante la storia della provincia di Latina riconosca nel passato una serie di richieste di soccorso impellenti, l’istituzione della struttura di presidio acquatico non è prevista dall’ordinamento organizzativo del Ministero degli Interni. “Scopo primario della Convenzione stipulata tra enti locali - prosegue il comandante – è dunque quello di aumentare il livello di capacità di soccorso sul litorale”.

“L’impegno economico richiesto, che ammonta a 28.000 euro – sottolinea il comandante – ripaga senz’altro questi oneri per i benefici che porta”; una spesa complessiva che prevede 10mila euro a carico rispettivamente della Provincia e del Comune di Sabaudia per Euro 10.000.00 ed 8mila euro a carico del Comune di Latina.

“Un plauso particolare - concludono dal comando di piazzale Carturan - è stato rivolto al comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina da parte delle amministrazioni che hanno aderito al progetto, ed in particolar modo dal Prefetto di Latina il quale si è fortemente impegnato nel coordinare tutta l’operazione, sollecitando altresì tutte le altre forze che vi hanno partecipato, le quali con la loro adesione a tale importante iniziativa a beneficio della collettività, hanno compiuto un grande sforzo dal punto di vista dei bilanci - nei confronti del valore dell’operatività e delle garanzie date dai Vigili del Fuoco, un Corpo di riferimento che fa del soccorso tempestivo e onnipresente il suo modus vivendi”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più sicurezza in mare, torna il presidio acquatico dei vigili del fuoco a Rio Martino

LatinaToday è in caricamento