rotate-mobile
L'allarme

Si perdono durante un'escursione sul monte Semprevisa: soccorse due 30enni

Arrivate a 900 metri d'altezza le due ragazze hanno perso l'orientamento e deciso di chiedere aiuto. Intervenuti vigili del fuoco e soccorso alpino

Sono partite per un’escursione che avrebbe dovuto portarle a 1.500 metri d'altezza sulla cima del monte Semprevisa, la vetta più alta dei monti Lepini. Arrivate a 900 metri però hanno perso l’orientamento e non riuscendo più a tornare indietro hanno deciso di chiedere aiuto.

Protagoniste della disavventura, che per fortuna ha avuto a lieto fine, sono due trentenni che sabato 30 aprile avevano programmato di trascorrere la giornata lungo un itinerario tra i più apprezzati dagli amanti del trekking nella zona del basso Lazio, tre le province di Latina e Roma.

La partenza da Carpineto Romano, dove hanno iniziato a camminare in direzione della vetta, ma arrivate a Pian della Faggeta si sono ritrovate senza punti di riferimento. È quindi scattata la chiamata al 112, e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli uomini del soccorso alpino insieme con i carabinieri. La ricerca si è conclusa dopo poco tempo, le due donne sono state individuate e, incolumi, riaccompagnate alle loro auto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si perdono durante un'escursione sul monte Semprevisa: soccorse due 30enni

LatinaToday è in caricamento