Cronaca Minturno

Usano banconote provento di una rapina, arrestati per riciclaggio

In manette due uomini a Scauri; avevano inserito 200 euro, in banconote da 50 euro macchiate di inchiostro rosso, nella macchina cambia-monete di una sala giochi. Fermati dai carabinieri

Sono finiti in manette per il reato di riciclaggio di banconote provento di rapina. Questa l’accusa per due uomini originari della provincia di Napoli arrestati ieri a Scauri.

I due sono stati fermati dopo aver cambiato alcune banconote segnate all’interno di una sala giochi della frazione di Minturno. Speravano di farla franca, ma un po’ la spregiudicatezza e un pò, malgrado loro, la sfortuna sono finiti nella rete dei carabinieri.

I due, un 31enne residente a Casoria e un 34enne residente ad Arzano, si sono recati all’interno della sala giochi dove hanno introdotto nell’apposita macchinetta cambia-monete pubblica la somma di 200 euro in banconote da 50 euro per poi uscire dal locale con il ricavato in monete.

Ma non hanno fatto i conti con il titolare dell’attività, che ha immediatamente controllato le banconote risultate macchiate di inchiostro rosso, e con la cattiva sorte. Proprio in quello momento nella zona si trovavano i carabinieri del Norm della Compagnia di Formia che hanno notato gli strani movimenti.

Uno dei due malviventi, proprio su segnalazione dell’esercente, è stato immediatamente bloccato dai militari ancora in possesso delle monete, mentre l’altro è riuscito a scappare. Ma si è trattato di una fuga solo temporanea; gli uomini in divisa, infatti, in serata sono riusciti a rintracciare e arrestarlo, in seguito ad ininterrotte ricerche condotte in collaborazione con gli uomini della polizia di Formia.

Dopo le manette i due sono stati trasferiti presso il carcere di Latina, mentre sono ora in corso ulteriori accertamenti per stabilire la provenienza delle banconote.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usano banconote provento di una rapina, arrestati per riciclaggio

LatinaToday è in caricamento