Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Sezze

Sospesa riduzione flusso idrico, Acqualatina e Dondi in Prefettura

Il vertice convocato dal prefetto Antonio D'Acunto è previsto per venerdì 30 marzo. In attesa, il gestore dell'Ato4 annuncia il blocco della riduzione del flusso di acqua a Sezze

Erano stati convocati in Prefettura per il pomeriggio di oggi, ma l’incontro è stato rimandato a venerdì 30 marzo. E per ora Acqualatina ha deciso di bloccare la riduzione del flusso idrico nel comune di Sezze annunciata nei giorni scorsi a causa della perdurante morosità della Dondi.

Il faccia a faccia fra le parti, quindi, è previsto per venerdì, e “in attesa di tale incontro, dunque, Acqualatina consapevole della responsabilità che le compete in quanto gestore di un pubblico servizio, seppur il proprio ruolo non implichi un rapporto diretto e la garanzia della continuità del servizio nei confronti dei cittadini del Comune di Sezze, ruolo che spetta alla Dondi, ha deciso di sospendere la preannunciata azione di riduzione del flusso idrico nei confronti della Dondi” si legge in una nota del gestore dell’Ato4.

“Si ritiene che tale decisione sia, al momento, la più opportuna e condivisibile al fine di non alimentare inutili tensioni e polemiche, oltreché arrecare disagi alla popolazione sicuramente non responsabile della incresciosa situazione verificatasi, peraltro, unicamente a causa di una macroscopica inadempienza della Dondi S.p.A. che ha accumulato un debito non più economicamente sostenibile per la nostra Società” prosegue il comunicato.

La speranza è che dalla riunione convocata dal prefetto si possa arrivare alla risoluzione della questione a salvaguardia di tutte le parti interessate. "Il perdurare della situazione attuale, infatti – fa sapere la società che gestisce l’Ato4 -, non consentirebbe sicuramente ad Acqualatina di mantenere il proprio normale equilibrio economico-finanziario, creando gravissimi danni anche a tutti gli altri utenti del servizio idrico integrato dell’Ato4 che, sotto questo aspetto, sarebbero ancora più incolpevoli rispetto a quelli del comune di Sezze; pertanto, l’eventuale insuccesso della riunione di venerdì 30 marzo p.v. costringerebbe la nostra Società a riattivare le azioni di riduzione del flusso”.

Un ultima precisazione da parte di Acuqlatina che tiene poi a sottolineare che “la preannunciata riduzione, garantirebbe, comunque, la fornitura dei volumi d’acqua definiti dal Piano Regolatore Generale degli Acquedotti (PRGA) della Regione Lazio, il quale, tra l’altro, prevede che, per il comune di Sezze, l’approvvigionamento possa avvenire anche attraverso tre altre fonti, gestite direttamente dalla Dondi S.p.A.; la riduzione, dunque, interesserebbe esclusivamente l’aumento di portata che, negli anni, su richiesta della stessa Dondi, Acqualatina S.p.A. ha concesso, oltre quanto, dalla stessa, dovuto da PRGA”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospesa riduzione flusso idrico, Acqualatina e Dondi in Prefettura

LatinaToday è in caricamento