rotate-mobile
Cronaca strada regionale Pontina

Sottopasso sulla Pontina, finiti i lavori: il 6 agosto l’inaugurazione

I cantieri erano stati aperti lo scorso 27 dicembre. L'opera permetterà di eliminare il semaforo attraverso la realizzazione di un sottopasso stradale e di una sopraelevazione di un breve tratto della 148

E’ previsto per mercoledì 6 agosto alle 17.30 il taglio del nastro del sottopasso all’incrocio tra viale le Corbusier e la Pontina.

L’inaugurazione, a cui prenderanno parte oltre l sindaco di Latina Giovanni Di giorgi anche il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e l’assessore regionale Refrigeri, arriva dopo soli sette mesi dall’apertura dei cantieri, avvenuta lo scorso 27 dicembre.

I lavori, tanto attesi dalla comunità locale e frutto di collaborazione tra Comune di Latina e Regione Lazio, consentiranno di eliminare il semaforo attraverso la realizzazione di un sottopasso stradale e di una sopraelevazione di un breve tratto della Pontina, permettendo così di mettere in sicurezza lo snodo e agevolare lo scorrimento del traffico veicolare su una così importante arteria di collegamento.

“Questa opera essenziale per il nostro territorio parte da lontano – afferma il sindaco Di Giorgi - ed è oggetto della mia attenzione da diversi anni. Già nel periodo in cui ero presidente della Commissione mobilità in Regione avevo avviato le procedure per garantire la necessaria copertura finanziaria del progetto. Uno dei primi atti da sindaco è stato quello di chiudere l’accordo con l’Astral per il cofinanziamento dell’opera, firmando il relativo accordo tra i due enti con l’allora presidente Giovan Battista Giorgi che ringrazio così come ringrazio l’attuale amministratore dell’Astral, il dott. Antonio Mallamo.

In questi anni siamo andati avanti con l’obiettivo di trovare le risorse necessarie per realizzare l’opera, trovando la disponibilità della Regione per il cofinanziamento dell’opera insieme al Comune di Latina, a testimonianza di una fattiva collaborazione tra Regione e Comune di Latina, che ha come preminente obiettivo l’interesse dei nostri cittadini e dell’intera comunità.

La risoluzione delle problematiche di viabilità legate al semaforo esistente tra la via Pontina e viale Le Corbusier - continua il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi - rappresentava una delle priorità dell’amministrazione comunale su cui abbiamo lavorato con impegno per arrivare al più presto a far sparire il semaforo e lasciar spazio ad una nuova viabilità sicura e scorrevole, garantendo una più ampia sicurezza.

Come noto ed ho già avuto modo di sottolineare, gli obiettivi e i vantaggi di questo intervento sono:
    -    consentire un accesso veloce e sicuro dalla rete stradale cittadina sulla S.R. 148 e viceversa;
    -    decongestionare la S.R. 148 Pontina e la rete stradale cittadina;
    -    definire un assetto urbanistico di tutta l’area interessata, tale da consentire di meglio collegare i nuovi quartieri al resto della città.

L’opera è quindi di grande rilevanza per garantire la sicurezza sulle nostre strade - ha concluso il primo cittadino. Ma c’è un altro aspetto che voglio sottolineare: gli interventi realizzati ci consentiranno di ricucire il tessuto urbano riconnettendo i nuovi quartieri al centro della città. La Pontina non potrà più essere considerata una ferita che taglia in due la città ma parte integrante di Latina,  garantendo ai nuovi quartieri una maggiore vivibilità”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso sulla Pontina, finiti i lavori: il 6 agosto l’inaugurazione

LatinaToday è in caricamento