rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Europa / Viale le Corbusier

Sottopasso sulla Pontina, via l’incrocio a raso con viale Le Corbusier

L'annuncio del consigliere regionale del Pd Enrico Forte; la Regione ha deciso di stanziare le risorse necessarie per realizzare l'intervento il cui costo complessivo è di due milioni di euro. I lavori da gennaio

Il sottopasso della Pontina, all’incrocio con viale Le Corbusier si farà; la Giunta regionale ha infatti provveduto a stanziare le risorse necessarie per realizzare l’intervento il cui costo complessivo è di due milioni di euro.

L’annuncio del consigliere regionale del Pd Enrico Forte che, insieme al consigliere comunale Marco Fioravante è stato uno dei più forti sostenitori dell’opera, sulla quale tre anni fa era stato firmato un Accordo di programma tra l’Astral e il Comune di Latina che prevedeva una regolamentazione del traffico e la messa in sicurezza di quel punto della 148 all’altezza dell’ingresso nei quartieri Q4 e Q5.

“Quel progetto, fortemente voluto anche dall’allora presidente dell’Astral Titta Giorgi - ricorda il consigliere regionale pontino del Partito Democratico - aveva l’obiettivo di rendere più sicura la Statale 148 attraverso la realizzazione di un sottopasso con rotonda al posto dell’attuale incrocio a raso che, nonostante la presenza di un impianto semaforico, continua ad essere pericoloso anche e soprattutto perché in quel punto si concentra non soltanto il normale flusso di traffico della statale ma anche quello locale dei residenti nei due quartieri nuovi che devono raggiungere il centro della città.
Si tratta quindi di un intervento fondamentale sia per il traffico a scorrimento veloce che interessa la Pontina che per quello locale: il progetto prevede il superamento dell’attuale incrocio a raso con la realizzazione di una rotatoria sotto l’attuale sede stradale della 148.
Non essendo stato inserito nel Piano triennale delle Opere Pubbliche del Comune di Latina – spiega Enrico Forte – nelle scorse settimane ho chiesto all’assessorato regionale alle Infrastrutture e al presidente dell’Astral Mallamo di individuare le risorse necessarie per aprire il cantiere e finalmente, qualche giorno fa, i lavori sono stati consegnati all’impresa affidataria: lunedì si inizierà a scavare per effettuare gli interventi preliminari vale a dire lo spostamento della condotta del gas e della linea di media tensione dell’Enel. Ultimati questi interventi, già a gennaio prenderanno il via i lavori stradali veri e propri per costruire il sottopasso che, una volta ultimato, convoglierà il traffico urbano fuori dalla 148.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sottopasso sulla Pontina, via l’incrocio a raso con viale Le Corbusier

LatinaToday è in caricamento