Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Il sottosegretario all’Interno Molteni a Latina: gli incontri in Prefettura e in Questura

Affrontate tematiche come criminalità organizzata e microcriminalità, spaccio e caporalato. Molteni: “Qui un eccellente lavoro di squadra che ha rafforzato il rapporto di fiducia dei cittadini verso le Istituzioni”. La vista poi gli agenti riamsti feriti in un servizio anti-estorsione a Minturno

(fonte foto pagina Facebook di Nicola Molteni)

Visita istituzionale del sottosegretario all’Interno Nicola Molteni a Latina. Il sottosegretario è arrivato nella mattinata di oggi, giovedì 10 giugno, nel capoluogo pontino e si è recato sia presso la Prefettura che presso la Questura.

Nel corso della sua visita Molteni ha concentrato il prefetto Maurizio Falco, il questore Michele Spina, il sindaco Damiano Coletta e il presidente della Provincia Carlo Medici, insieme anche ai comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, il colonnello Lorenzo D’Aloia, e della Guardia di Finanza, il colonnello Umberto Maria Palma. Diverse le tematiche del territorio che sono state affrontate con riferimento alla situazione nella provincia pontina per quanto riguarda il contrasto alla criminalità organizzata, la microcriminalità, lo spaccio di stupefacenti, senza dimenticare la delicata questione del caporalato. “Ho potuto constatare una forte e proficua collaborazione tra tutti gli attori nell'adottare scelte a favore dei cittadini - ha commentato il sottosegretario all’Interno -. Un eccellente lavoro di squadra che ha rafforzato il rapporto di fiducia dei cittadini verso le Istituzioni”.

Molteni si è recato anche in Questura per una visita all’interno della sede in corso della Repubblica. “Ho poi avuto il piacere e l'onore di visitare la sede della Questura e di incontrare gli agenti della Polizia di Stato, uomini e donne in divisa, che oggi giorno con rigore ma anche con saggezza ed equilibrio operano per la sicurezza degli Italiani. Un lavoro encomiabile svolto anche durante la pandemia” ha concluso il sottosegretario.

A seguire Molteni ha fatto visita a Formia ai quattro poliziotti del locale commissariato rimasti feriti il 20 aprile scorso mentre portavano a termine un servizio anti-estorsione nella stazione di Minturno, portando loro la sua vicinanza e quella del Viminale. "Una soddisfazione per i poliziotti che tutti i giorni vivono la strada stringere la mano all'istituzione, un evento che dimostra che i poliziotti non sono abbandonati nel loro quotidiano sacrificio", ha detto Andrea Cecchini segretario generale di Italia Celere, che ha partecipato alla visita insieme al questore di Latina, Michele Spina, e al dirigente del commissariato di Formia, Aurelio Metelli. "Oggi sono qui al Commissariato di Formia, uno dei presidi di prossimità imprescindibile per garantire legalità e sicurezza sul territorio, anche in tempo di pandemia. Oggi ho avuto l'occasione di portare la mia solidarietà ai quattro agenti brutalmente aggrediti lo scorso aprile alla stazione di Minturno - ha detto il sottosegretario -. "Voglio sottolineare - ha aggiunto- che il fenomeno delle aggressioni agli uomini e donne in divisa nell'adempimento del loro lavoro è in drammatica ascesa. E' ora che si adotti il taser, strumento di difesa proprio a garanzia dei poliziotti e dei cittadini. Un ringraziamento va anche agli uomini e alle donne della Polizia Ferroviaria e Stradale: la visita alle loro sedi mi ha permesso di apprezzare la professionalità e la duttilità di un personale altamente specializzato. Voglio inoltre ringraziare Andrea Cecchini, segretario generale nazionale di Italia Celere sempre attento nelle tutela a garanzia dei poliziotti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sottosegretario all’Interno Molteni a Latina: gli incontri in Prefettura e in Questura

LatinaToday è in caricamento