Cronaca Cisterna di Latina

Spaccio, retata a Cisterna: si costituisce l’uomo sfuggito all’arresto

Il blitz dei carabinieri ieri nel quartiere San Valentino considerato il cuore di un traffico di droga. Il pregiudicato, scampato alla cattura, si è poi consegnato ai militari

Due brillanti operazioni delle forze dell’ordine pontine hanno messo in ginocchio in poco più di 72 ore due gruppi dediti al traffico di sostanze stupefacenti.

Una settimana di importanti risultati nel contrasto ai reati in materia di stupefacenti: nella giornata di lunedì, infatti, sono scesi in campo gli agenti della mobile di Latina che con l'operazione "Croce del Sud" hanno fatto scattare le manette ai polsi di 15 pregiudicati – gli ultimi due sono stati arrestati nella serata di ieri -; e proprio ieri l’operazione dei carabinieri, che ha preso le mosse dall’indagine denominata “Bassotti”, con una maxi retata nel quartiere di San Valentino a Cisterna che ha portato all’arresto di 11 persone.

Ma durante il blitz uno dei pregiudicati è riuscito a sfuggire alla cattura, rendendosi irreperibile durante le esecuzioni delle ordinanza di custodia cautelare.

Incessanti le attività di controllo del territorio da parte dei militari nelle ore successive all’operazione fino alla serata di ieri quando l’uomo si è costituito spontaneamente presso il comando stazione di Cisterna.

Dopo l’arresto è stato sottoposto agli arresti domiciliari come disposto dall’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio, retata a Cisterna: si costituisce l’uomo sfuggito all’arresto

LatinaToday è in caricamento