Cronaca

Cocaina liquida dalla Colombia, condanne per quattro pontini

Nella scorsa udienza il pm aveva chiesto dieci anni di reclusione. A febbraio la Finanza aveva individuato uno di loro all’aeroporto, nello stomaco aveva sette involucri di droga

Si è concluso questa mattina il processo di primo grado per i quattro pontini arrestati a febbraio dalla finanza per un traffico di cocaina liquida dalla Colombia. Tutti hanno scelto di essere giudicati con il rito abbreviato, la sentenza è stata emessa dal tribunale di Civitavecchia dal gup Raffaella De Pasquale.

Il pm aveva chiesto dieci anni ciascuno. La decisione: sei anni e otto mesi per Maurizio Santucci, 44 anni, per Mario Nardone, 38 e Francesco Coluzzi, 45. Quattro anni per Franco Capozzi, 51 anni. Per tutti la stessa contestazione anche se, nella vicenda su cui avevano lavorato i finanzieri di Latina, i quattro avevano rivestito ruoli diversi.

Era il 12 febbraio quando Capozzi, di ritorno da un viaggio in Colombia era stato individuato all’aeroporto di Fiumicino, in atteggiamento sospetto. Nello stomaco aveva sette involucri di cocaina liquida. I militari avevano deciso di lasciarlo passare, si erano accorti che fuori lo attendevano Santucci e Coluzzi.

I tre erano stati seguiti fino a un appartamento di Latina, affittato da Nardone. Al momento del blitz il 51enne era in preda ai dolori e si era reso urgente il trasporto in ospedale dove aveva espulso gli altri involucri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina liquida dalla Colombia, condanne per quattro pontini

LatinaToday è in caricamento