Cronaca

Spaccio alle autolinee, condannato a due anni e mezzo di carcere

Il 25enne era stato arresto mentre cedeva droga ad un minorenne. Il processo in Tribunale

Due anni e mezzo di carcere. Questa la condanna a carico di un 25enne di Latina chiamato a rispondere di spaccio di sostanze stupefacenti.

Omar Saidani, residente nel capoluogo pontino, era stato arrestato in flagranza di reato il 19 aprile scorso dai carabinieri nel corso di alcuni servizi di controllo sul territorio: il ragazzo era stato sorpreso in via Giulio Cesare, nei pressi della stazione delle autolinee, mentre cedeva una dose di hashish ad un ragazzino minorenne. Nel corso di una perquisizione personale Saidani era stato trovato in possesso anche di un’altra dose della stessa sostanza e di un bilancino di precisione.

Questa mattina il 25enne, assistito dall’avvocato Giovanni Codastefano, è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Cario che ha accolto la richiesta di rito abbreviato presentata dalla difesa per beneficiare dello sconto di un terzo della pena. Il pubblico ministero Claudio De Lazzaro al termine della requisitoria ha chiesto una condanna a due anni e sei mesi di reclusione, richiesta accolta dal giudice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio alle autolinee, condannato a due anni e mezzo di carcere

LatinaToday è in caricamento