Furti e spaccio, controlli dei carabinieri: “battute” le aree di maggior degrado

Incessante l'attività dei militari che, rispondendo anche alle segnalazioni dei cittadini, si è concentrata nelle zone, tra le altre, delle autolinee, via don Morosini, via Romagnoli e giardini pubblici. Recuperati arnesi da scasso e droga

Giardinetti pubblici a Latina

Incessante l’attività dei carabinieri nel capoluogo pontino per il contrasto in particolare a reati come furti e spaccio di droghe. 

L’attenzione dei militari della compagnia di Latina si è concentrata soprattutto sulle aree dove maggiore appare il degrado cittadino. 

Rispondendo alle richieste dei cittadini i carabinieri hanno “battuto” tra le altre le zone delle autolinee, di via don Morosini, via Romagnoli incrocio via Po, giardini pubblici. 

I RISULTATI  - Nel corso delle attività sono stati controllati 30 veicoli e 46 persone; sono stati segnalati 3 giovani alla Prefettura per uso personale di stupefacenti, sono stati recuperati 20 grammi di droga. Recuperati anche arnesi e grimaldelli atti allo scasso nascosti tra le siepi del parco comunale, verosimilmente utilizzati o da utilizzare per commettere furti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento