Cronaca

Contrasto allo spaccio tra i più giovani: scatta l’operazione “Scuole sicure”

Perquisizioni della polizia, anche con l’ausilio di cani antidroga, nelle abitazioni di soggetti implicati con l’attività di spaccio. Sequestrate 30 dosi di droga

Attività di contrasto da parte della polizia allo spaccio tra i più giovani, e soprattutto nei pressi delle scuole

Per questo, così come emerso anche in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, con l’avvio del nuovo anno scolastico sono state effettuate una serie di  perquisizioni finalizzate proprio al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone di maggiore aggregazione giovanile, ed in particolare nei pressi degli istituti, “volti - spiegano dalla Questura - alla realizzazione di una sinergica e incisiva azione di contrasto ai fenomeni criminali descritti.

Il fenomeno dello spaccio degli stupefacenti costituisce inoltre una delle principali forme di arricchimento della criminalità e si manifesta con maggiore pericolosità, se perpetrato nei pressi delle scuole, luogo deputato alla crescita culturale dei giovani”.

Gli investigatori della Squadra Mobile, in collaborazione con la Squadra Volante, unità cinofile antidroga e Reparti Specializzati della Polizia di Stato, hanno così effettuato numerose perquisizioni domiciliari nei confronti di soggetti che, a vario titolo, sono implicati nelle attività di spaccio. Sono sono state sequestrate oltre trenta dosi di sostanza stupefacente e rinvenuto parecchio materiale utilizzato per il confezionamento della droga.

Queste atttività, spiegano dalla Questura di Latina, "oltre che nell’ambito della polizia giudiziaria, si riproducono anche in materia di polizia di prevenzione e sicurezza giacché volte a scongiurare negative conseguenze nella scala valoriale degli adolescenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto allo spaccio tra i più giovani: scatta l’operazione “Scuole sicure”

LatinaToday è in caricamento