Spaccio, scoperto baby pusher a Cisterna: arrestato un minorenne

I carabinieri hanno fatto scattare le manette ai polsi di un giovanissimo che in casa nascondeva 27 dosi di marijuana. Denunciati due amici che hanno cercato di ostacolare i carabinieri per non farli entrare nell’abitazione del minore

Baby pusher scoperto e arrestato dai carabinieri a Cisterna.

L’operazione nella giornata di ieri dei militari della locale stazione anche hanno fatto scattare le manette ai polsi di un ragazzo minorenne, già noto alle forze dell’ordine, denunciando anche altri due giovani.

In casa del minore, al termine di una perquisizione domiciliare sono stati infatti trovate 27 dosi di marijuana, per il peso complessivo di 16 grammi, insieme a 100 euro, ritenuti il probabile provento dell’attività di spaccio, un bilancino di precisione insieme al materiale per il confezionamento delle stesse dosi.

Sempre durante la stessa operazione i carabinieri hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale anche altri due giovani che hanno cercato di ostacolare i militari impedendo il loro accesso nell’abitazione del minore.

Il giovanissimo arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza di Roma, così come disposto dal magistrato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento