Cronaca

Traffico di droga tra Latina e Napoli, arrestati 2 latitanti sfuggiti alla cattura

Durante l'operazione "Croce del Sud", gli agenti della mobile di Latina avevano dato esecuzione a 13 delle 15 ordinanze. Con gli ultimi arresti è stato chiuso il cerchio

Una brillante operazione della squadra mobile di Latina lunedì scorso aveva fatto finire in manette 13 persone, tra cui alcuni volti nomi della cronaca locale come Matteo e Paolo Baldascini. Padre e figlio sono considerati a capo di una rete di traffico di sostanze stupefacenti – hashish, cocaina ed eroina – che provenienti da Napoli e Caserta erano poi destinate al mercato della provincia di Latina e di quella di Pescara.

Nell’ambito dell’operazione denominata “Croce del Sud” gli agenti della Questura avevano dato esecuzione a 13 delle 15 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Latina. Durante il blitz due pregiudicati sono riusciti a sfuggire all’arresto, facendo perdere le loro tracce. Le indagini serrate da parte della polizia sono proseguite anche in queste ore quando finalmente il cerchio è stato chiuso.

Entrambi gli uomini sono, infatti, finiti in manette nella giornata di ieri. Uno di loro, S. M. di 33 anni si è presentato spontaneamente in Questura insieme al suo legale di fiducia; l’altro, R. U di 53 anni, invece, è stato rintracciato, in collaborazione con i colleghi della mobile di Roma, presso la Caritas di via Dandolo nella capitale.

Il primo è stato associato presso la casa circondariale di Latina, il secondo presso il carcere di Regina Coeli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico di droga tra Latina e Napoli, arrestati 2 latitanti sfuggiti alla cattura

LatinaToday è in caricamento