Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Sparatoria a Formia: ecco chi è il latitante ferito Filippo Ronga

Si nascondeva a Formia l'esponente del clan Ranucci di Sant'Antimo, ricercato dal 2013 e destinatario di due ordinanze di custodia cautelare. Quando i carabinieri di Giugliano hanno cercato di bloccarlo, si è divincolato e ha estratto una pistola

E’ finita ieri sera, con una sparatoria nel quartiere di Castellone, la latitanza di Filippo Ronga, 42 anni, esponente del clan camorristico Ranucci di Sant’Antimo (Napoli). L’uomo era ricercato dal 2013, destinatario di due ordinanze di custodia cautelare e gli investigatori da diverso tempo erano ormai sulle sue tracce. E’ stato rintracciato a Formia, dove i carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Giugliano sospettavano si nascondesse. Qui hanno cercato di fermarlo mentre era in compagnia di altre due persone, un uomo e una donna.

Il profilo criminale del latitante

Il clan Ranucci, di cui Ronga fa parte, è in guerra con il clan Puca per il controllo di Sant’Antimo. Negli ultimi mesi in zona si sono intensificati attentati e intimidazioni anche con l'uso di armi ed esplosivi ai danni di attività del clan. Lo scorso agosto invece erano stati arrestati a Napoli i parenti di Ronga, la sorella, il fratello e un nipote. In casa nascondevano armi.

L'operazione dei carabinieri in Piazza Sant'Erasmo

L’operazione è scattata intorno alle 21, in Piazza Sant’Erasmo. I militari hanno tentato di bloccarlo ma Ronga si sarebbe divincolato cercando la fuga e tirando fuori una pistola. Secondo la ricostruzione della sequenza, a quel punto uno dei carabinieri ha esploso alcuni colpi, che hanno raggiunto Ronga ferendolo alla spalla.

Sparatoria in Piazza San'Erasmo. Il video

Le urla e gli spari

Alcuni testimoni hanno raccontando di aver sentito delle urla e di aver poi visto i carabinieri bloccare tre persone, uno dei quali si è divincolato e ha estratto una pistola. Sono poi partiti forse tre o quattro colpi che hanno scatenato il panico nel quartiere.

Spari e paura nel quartiere, la testimonianza 

Il ferimento di Ronga e gli arresti

L’arma del latitante, con il caricatore pieno di colpi, è stata sequestrata. Arrestati dai carabinieri anche l'uomo e la donna che si trovavano con lui a Formia, accusati di favoreggiamento, resistenza e lesioni. Ronga è stato soccorso e trasportato in gravi condizioni all’ospedale Dono Svizzero di Formia, dove si trova ora piantonato in stato di arresto dopo aver subito un intervento chirurgico.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria a Formia: ecco chi è il latitante ferito Filippo Ronga

LatinaToday è in caricamento