Cronaca

Spari contro un'abitazione per vendicare uno "sgarro": condanna definitiva e arresto

In carcere Gianfranco Simeone, 42enne di Latina, che nel 2015 aveva esploso alcuni colpi di pistola contro la casa di una famiglia rumena

E' stato arrestato dai carabinieri della stazione di Latina e dai militari della stazione di Borgo Podgora in esecuzione di un ordine di carcerazione per tentato omicidio e detenzione e porto illegale di armi. Gianfranco Simeone, 42 anni di Latina, sconterà 12 anni di reclusione e ora è finito in carcere. Questa è la sentenza definitiva emessa a suo carico per un episodio risalente al 2015, quando esplose quattro colpi di pistola contro l'abitazione di una famiglia rumena a Latina Scalo.

L'uomo venne arrestato poche settimane dopo i fatti. La polizia aveva ricostruito quanto accaduto e accertato che alla base del tentato omicidio c'era il proposito di vendetta per un presunto sgarro subito dal figlio minore del 42enne. Il ragazzo era stato urtato da un giovane rumeno che si trovava in bibicletta. Poco dopo l'uomo si era presentato davanti alla porta della famiglia rumena cominciando ad inveire e a urlare frasi del tipo: "Tu non sai chi sono io". Poi aveva deciso di tornare impugnando una pistola e a quel punto aveva esploso quattro colpi contro la porta d'ingresso della casa dei "rivali". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari contro un'abitazione per vendicare uno "sgarro": condanna definitiva e arresto

LatinaToday è in caricamento