rotate-mobile
Il fatto / Sezze

Spari nel piazzale del bar a Sezze Scalo: cosa sappiamo e i nodi ancora da sciogliere

Poche le certezze e tanti ancora gli interrogativi su quello che sembra assumere i contorni di un agguato; le indagini dei carabinieri

Poche le certezze e tanti ancora i nodi da sciogliere su quello che sembra assumere i contorni di un agguato: sono in corso in maniera serrata, e nel più stretto riserbo, le indagini dei carabinieri in seguito agli spari esplosi nella mattinata di ieri, giovedì 5 gennaio, nel piazzale antistante l’America Bar lungo via degli Archi di San Lidano a Sezze Scalo. Un locale ormai chiuso da tempo che si trova in una zona isolata. 

Secondo i primi accertamenti condotti dai militari dell'Arma, che da ieri sono al lavoro per cercare di fare luce sull’episodio, risalire ai responsabili e chiarire anche il movente, il destinatario dell’agguato potrebbe essere un uomo di 32 anni già due anni fa vittima di un'aggressione a colpi di arma da fuoco. Poche come detto le certezze: ascoltato per ore il 32enne, che non è stato comunque raggiunto dai colpi e che ha lanciato l’allarme, ha fornito una versione vaga di quanto accaduto e che ora è al vaglio dei carabinieri. Prima di tutto c’è da capire perchè si trovava proprio lì a quell’ora, in una zona appunto isolata; l’uomo ha raccontato di essersi fermato in quell’area per espletare un bisogno fisiologico e di aver udito gli spari.

Nel corso del sopralluogo effettuato sul posto dai carabinieri sono stati recuperati e repertati alcuni bossoli rinvenuti non lontano dalla vettura del 32enne, una Mercedes Classe A scura, che è stata sequestrata e su cui verranno effettuate ulteriori verifiche e ulteriori esami tecnici. Sei o sette i colpi che sarebbero stati esplosi da un’auto che poi è fuggita facendo perdere le proprie tracce. Da quanto riferito da alcuni testimoni, pochi, si tratterebbe di una vettura di colore chiaro su cui forse c’era più di una persona. Nelle adiacenze del piazzale del bar che si trova lungo via degli Archi di San Lidano, infatti, c'è anche un'officina, ma gli operai hanno riferito di non aver distinto gli spari ma di aver notato  solo l'auto fuggire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari nel piazzale del bar a Sezze Scalo: cosa sappiamo e i nodi ancora da sciogliere

LatinaToday è in caricamento