Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Sperlonga

Barriere architettoniche, Comune di Sperlonga ancora inadempiente

Nuova condanna per l'amministrazione cittadina. Il Tar ha concesso 90 giorni per eseguire le opere e rimuovere gli ostacoli ai movimenti dei disabili

Nuova condanna per il Comune di Sperlonga in materia di barriere architettoniche. Nei giorni scorsi è stata infatti pubblicata la sentenza del Tar del Lazio, l'ennesima che si inserisce nell’ambito del procedimento giudiziario avviato nel 2021 da alcuni cittadini della cittadina balneare, che lamentavano la limitazione della loro libertà di movimento dovuta alla presenza di diverse barriere architettoniche nel territorio comunale.

L'amministrazione era stata già condannata dal giudice del Tribunale di Latina nel marzo 2021 al risarcimento dei danni in favore dei ricorrenti e alla rimozione delle barriere architettoniche entro sei masi, ternime che non ha rispettato visto che molte barriere sono ancora esattamente al loro posto. Così i cittadini ricorrenti sino sono rivolti  ai giudici amministrativi che hanno concesso al Comune 90 giorni di tempo per eseguire le opere necessarie e condannato l'ente al pagamento della penalità di mora e delle spese di lite.

“Da due anni – afferma la consigliera comunale di Sperlonga Cambia Carla Di Girolamo - sollecitiamo l’amministrazione ad attivarsi per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Si tratta di una questione che va ben oltre la singola vicenda giudiziaria e che abbraccia un tema civile di grande rilievo come i diritti delle persone diversamente abili. È per questo motivo che, anche in una delle ultime commissioni congiunte, abbiamo chiesto lumi sullo stato dell’iter per l’approvazione del PEBA, il piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche da noi proposto attraverso una mozione, che purtroppo non riesce a trovare la luce”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barriere architettoniche, Comune di Sperlonga ancora inadempiente
LatinaToday è in caricamento