menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sperlonga, reato prescritto: dissequestrato l'hotel Grotta di Tiberio

La struttura è di proprietà del sindaco Cusani e del suocero. Il pubblico ministero ha chiesto di nuovo il sequestro ai fini della confisca

L’hotel Grotta di Tiberio di Sperlonga di proprietà del sindaco Armando Cusani e del suocero Erasmo Chinappi, al centro di numerose inchieste della Procura della Repubblica di Latina, è stato dissequestrato.

Il provvedimento è stato adottato dal giudice monocratico del Tribunale di Latina Maria Assunta Fosso che ha accolto l’istanza presentata dalla difesa nel corso dell’udienza del processo nel quale i due proprietari della struttura alberghiera erano chiamati a rispondere di lottizzazione abusiva, reato del quale è stata dichiarata la prescrizione. Così il giudice, prendendo atto delle condizioni idonee a legittimare la misura cautelare reale, ha revocato il sequestro disponendo la restituzione della struttura agli aventi diritto.

Il sostituto procuratore Giuseppe Miliano ha però depositato una richiesta per un nuovo sequestro ai fini della confisca dell’albergo. L’hotel Grotta di Tiberio era stato posto sotto sequestro il 9 giugno 2014

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento