Grotta di Tiberio a Sperlonga, disposto un nuovo sequestro per l'albergo di Cusani

Il giudice ha accolto la richiesta del sostituto procuratore Miliano finalizzata alla confisca della struttura

L’hotel Grotta di Tiberio di Sperlonga sarà sottoposto nuovamente a sequestro. Dopo appena quattro giorni dalla revoca del precedente provvedimento – conseguenza della prescrizione del reato di lottizzazione abusiva – all’albergo di proprietà del sindaco Armando Cusani e del suocero Erasmo Chinappi saranno apposti nuovamente i sigilli.

Il giudice monocratico del Tribunale di Latina Maria Assunta Fosso ha infatti accolto la richiesta presentata dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano ed emesso un provvedimento in relazione alle esigenze cautelari ai fini della confisca della struttura alberghiera così come previsto dal reato che viene contestato ai suoi titolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento