Grotta di Tiberio a Sperlonga, disposto un nuovo sequestro per l'albergo di Cusani

Il giudice ha accolto la richiesta del sostituto procuratore Miliano finalizzata alla confisca della struttura

L’hotel Grotta di Tiberio di Sperlonga sarà sottoposto nuovamente a sequestro. Dopo appena quattro giorni dalla revoca del precedente provvedimento – conseguenza della prescrizione del reato di lottizzazione abusiva – all’albergo di proprietà del sindaco Armando Cusani e del suocero Erasmo Chinappi saranno apposti nuovamente i sigilli.

Il giudice monocratico del Tribunale di Latina Maria Assunta Fosso ha infatti accolto la richiesta presentata dal sostituto procuratore Giuseppe Miliano ed emesso un provvedimento in relazione alle esigenze cautelari ai fini della confisca della struttura alberghiera così come previsto dal reato che viene contestato ai suoi titolari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formia, Lidl apre un supermercato a Santa Croce: 14 nuovi posti di lavoro

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Lavori di riparazione sulla condotta: sei comuni senza acqua mercoledì 12 febbraio

  • Truffe, ecco come raggiravano gli anziani: la telefonata tra una vittima e l'indagato

  • Un caso sospetto di Coronavirus a Formia: un uomo rientrato da Shangai trasferito allo Spallanzani

  • Vincenzo Rosato perde la vita in un incidente a Pomezia, cordoglio per la morte del medico

Torna su
LatinaToday è in caricamento