Spiaggia libera occupata con sdraio e ombrelloni: maxi sequestro al Circeo

Blitz questa mattina all’alba di Guardia Costiera e Polizia Locale: sequestrati 76 ombrelloni, 72 sdraio e 31 lettini lasciate incustodite. Riportati al libero uso più di 3000 mq di arenile abusivamente occupato

Operazione di Guardia Costiera e Polizia Locale a San Felice Circeo contro l’occupazione abusiva di spiaggia libera. 

Il blitz questa mattina all’alba. L’operazione dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Terracina, e di quello di San Felice Circeo e della locale Polizia Locale arriva a seguito di specifiche indagini e hanno portato al sequestro di attrezzature balneari lasciate incustodite presso un tratto di spiaggia libera; nello specifico si tratta di 76 ombrelloni, 72 sdraio e 31 lettini di vario colore, forma e materiale.

Al termine dell’operazione sono stati ridati alla libera fruizione più di 3000 mq di spiaggia.

occupazione_spiaggia_sequestro_san_felice_circeo-2

Durante l’operazione si è proceduto anche a diffidare all’immediata rimozione il proprietario di un natante da diporto, al quale è stato contestato un illecito amministrativo per aver lasciato sull’arenile libero il suddetto natante.

“Le attività di vigilanza della Guardia Costiera sul libero utilizzo del pubblico demanio marittimo continueranno anche nei prossimi giorni di questa stagione balneare, ormai giunta al culmine” concludono dalla Capitaneria di Porto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento