Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Formia

Litorale di Vindicio a Formia: la sua rivincita si chiama “Tre stelle”

L'Arpa ha assegnato alla famosa spiaggia il massimo grado di riconoscimento e di garanzia per i cittadini. Grande soddisfazione da parte del SIB che da anni lotta per questo obiettivo

La storia della spiaggia di Vindicio ricorda un po' la fiaba del brutto anatroccolo. Per anni, infatti, il litorale formiano è stato considerato “sporco” e “inquinato”, nominata che ha avuto il peso di un macigno.

Tanti sono stati i cittadini che hanno assecondato queste voci e hanno iniziato a spostarsi per andare al mare. E così, sempre più persone si sono ritrovate a passare le loro giornate sulle spiagge gaetane, sperlonghesi, terracinesi, lontani dalla loro città.

Eppure, mentre tutto questo accadeva, c'era chi, giorno dopo giorno, lavorava instancabilmente per ridare lustro al proprio litorale. Un lavoro lento e difficile, ma importante e, a quanto pare, vincente. Lo si capiva da tempo, lo confermava la meraviglia dei bagnanti che, una volta raggiunta la spiaggia di Vindicio, con grande stupore si ritrovavano davanti agli occhi acque limpide e sabbia pulita.

Ora, però, è arrivato finalmente il riconoscimento ufficiale: la trasformazione di Vindicio da brutto anatroccolo a cigno si è ormai totalmente compiuta. L'Arpa non ha che potuto rendergliene merito, assegnandole le Tre Stelle, il massimo grado di garanzia per la sicurezza dei cittadini.

Hanno accolto con gran entusiasmo la notizia i membri del Sindacato Italiano Balneari di Formia che da anni si sono buttati in questo progetto: “Non possiamo che ritenerci felici e soddisfatti – dichiara Gianfilippo di Russo vicepresidente del Sib Formia- è un grande risultato per noi, si sta scrivendo una nuova pagina della storia di questo litorale. Questo, però, non è un punto d'arrivo, anzi, deve essere il nostro punto di partenza per raggiungere l'obiettivo principale: la Bandiera Blu”.

Il vicepresidente Di Russo ci ha spiegato inoltre com'è stato possibile attuare questa trasformazione: “Per arrivare a questo risultato ci sono voluti anni e anni di lavoro congiunto da parte degli operatori e dell'amministrazione pubblica. Da tempo ad esempio, si sta lavorando sul controllo degli scarichi e sull'efficienza dei depuratori di tutta la città. A tutto ciò si aggiunge una buona raccolta differenziata ed una crescente attenzione ambientale da parte della politica e dei cittadini”. Cittadini che ora saranno ben contenti di raccogliere i frutti di questo lavoro e di tornare ad occupare i loro bellissimo litorale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litorale di Vindicio a Formia: la sua rivincita si chiama “Tre stelle”

LatinaToday è in caricamento