Cronaca

Una strada intitolata a Giorgio Almirante, il no dell’Anpi

L’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia dopo l’approvazione della mozione in Consiglio: “Si è compiuto un atto lesivo dei principi ispiratori della toponomastica che dovrebbe riguardare figure di condiviso e riconosciuto spessore morale”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"Al terzo tentativo, dopo due votazioni fallite per mancanza del numero legale, lo scorso 23 settembre il Consiglio Comunale di Latina ha approvato la mozione per inserire il nome di Giorgio Almirante nello stradario cittadino.

L’Anpi di Latina da subito aveva espresso la propria ferma contrarietà, auspicando un passo indietro da parte dei promotori.

La proposta in discussione, infatti, riguardava un personaggio che ha legato indissolubilmente la propria vita ai valori del fascismo, arrivando a condividerne le politiche razziste e antisemite e l’alleanza con la Germania nazista. Nella sua seconda vita da parlamentare della Repubblica, con le libertà garantitegli da coloro che egli avrebbe fucilato, ha avuto poi modo di rapportarsi e sostenere personaggi legati all’estremismo di destra.

Si è compiuto, quindi, un atto lesivo dei principi ispiratori della toponomastica che dovrebbe riguardare figure di condiviso e riconosciuto spessore morale, in primis, e poi storico/culturale. Per Almirante non è così. Per come è nata la proposta e per come si è protratto il dibattito in aula appare evidente che essa aveva caratteristiche di divisione e non certo di condivisione.

Le parole del sindaco, “sono convinto che questa decisione, arrivata in occasione del centenario della nascita di Giorgio Almirante, aprirà la strada per ricordare altri protagonisti della storia politica e sociale dell’Italia nel Novecento” poi, non ci sono certo di conforto per il futuro e confermano la nostra opinione riguardo a una decisione imposta da una parte politica all’intera comunità cittadina.

Si ripercorre la strada che portò a intitolare ad Arnaldo Mussolini il parco pubblico e che oggi un nostro concittadino, Graziano Lanzidei, propone di revocare con una petizione on-line. https://www.change.org/p/consiglieri-comunali-revoca-dell-intitolazione-ad- arnaldo-mussolini-dei-giardini-pubblici-e-proposta-di-intitolazione-giardinetti- pubblici-di-latina

L’Anpi di Latina, alla luce dei recenti approfondimenti storici che individuano in Arnaldo Mussolini il perno di un sistema di corruzione e tangenti di proporzioni enormi, condivide pienamente le motivazioni di Lanzidei, sostiene la petizione e invita tutti i cittadini di Latina a firmarla".

Così in una nota la sezione Anpi di Latina

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una strada intitolata a Giorgio Almirante, il no dell’Anpi

LatinaToday è in caricamento