Appia, sistemazione della strada e riqualificazione urbana: interventi a Terracina

L’annuncio dell’assessore Caringi. I lavori interesseranno il rifacimento del manto stradale e di sostituzione del guard rail. Prevista la rimozione anche dei manifesti che imbrattano i muri: al loro posto dei murales

L’Appia si rifà il look a Terracina. Nel tratto in corrispondenza all’ingresso dell’ospedale cittadino, infatti, sono previsti nelle prossime settimane interventi di risistemazione della sede stradale e della carreggiata nonchè di riqualificazione urbana. 

L’annuncio dell’assessore ai Lavori Pubblici Luca Caringi. “Finalmente - dichiara Caringi - si cominciano a liberare risorse per la sistemazione delle strade di Terracina e per opere di riqualificazione urbana attese da tempo. Entro la fine della prossima settimana, grazie alla collaborazione della De Vizia e dell’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone, si procederà alla pulizia dei piloni che sostengono il ponte stradale e alla bonifica dei manifesti e dell’area adiacente. Purtroppo ancora non sarà possibile rimuovere i manifesti che imbrattano il cornicione del ponte poiché è necessaria una interruzione temporanea della viabilità e, soprattutto, l’intervento di un’autoscala oggi non disponibile”. 

“Quello che mi fa più piacere evidenziare è il fatto che il posto dei manifesti verrà preso da opere d’arte. Infatti – prosegue l’assessore – abbiamo accolto con grande favore la disponibilità proposta dall’associazione ‘La Bucolica’, organizzatrice della rassegna Memorie Urbane, che ha provveduto a coinvolgere l’artista argentino Alaniz, notissimo disegnatore di murales, il quale decorerà con una sua opera quei muri, sostituendo brutture e degrado con arte e bellezza”. 

manifesti_riqualificazione_appia_terracina_1

Ma non finisce qui. Caringi prosegue informando che “entro il mese di settembre saranno avviati anche i lavori di rifacimento del manto stradale e di sostituzione del guard rail. Interventi che fanno seguito, sempre su quel tratto di strada, alla sostituzione della segnaletica del bivio avvenuta pochi mesi fa. Tutta la zona dell’Appia all’ingresso della città, come tutte le strade, sono oggetto di massima attenzione da parte nostra. Ovviamente ci piacerebbe poter fare di più e prima, ma ricordo che ogni piano di sistemazione, rifacimento e riqualificazione necessita di risorse e tempi. 

Noi abbiamo effettuato una programmazione seria basata su cinque anni e non su uno. Se avessimo promesso tutto e subito saremmo stati ingannevoli e non credibili. Ringrazio ancora – conclude l’assessore Caringi- la collega Zappone, la De Vizia e l’associazione La Bucolica la quale mette da tempo e continuerà a mettere a disposizione della città la sua voglia di bello e di cultura”.           

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento