Terminati i lavori, ripristino della normale viabilità sulla circonvallazione A. Gramsci a Cori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Terminati i lavori di rifacimento di alcuni tratti del manto stradale della circonvallazione ‘A. Gramsci’, da oggi, sabato 10 Ottobre, alle ore 13:00, è stata ripristinata la normale viabilità interna di Cori. Lo rende noto Ennio Afilani, vice Sindaco con delega ai Lavori Pubblici della Giunta di Tommaso Conti. Di conseguenza il capolinea Co.Tra.L. ritorna a Cori monte, in via G. Leopardi. Sulla Circonvallazione Gramsci possono tornare a transitare tutti i mezzi pesanti, compreso il servizio di trasporto urbano Caliciotti.

La settimana entrante, tempo permettendo, dovrebbero iniziare i lavori di rifacimento dei tratti comunali di via Artena, a Giulianello. In quel caso la viabilità non dovrebbe subire grosse modifiche, oltre al senso unico alternato. Al termine di procederà al rifacimento della segnaletica orizzontale su entrambe le strade interessate.  

I due interventi sono finanziati dalla Regione Lazio per un investimento complessivo di 150mila euro messi a disposizione dalla Direzione Regionale Infrastrutture, Ambiente e Politiche Abitative. L’esecuzione è stata affidata dalla Regione Lazio all’ASTRAL, l’Azienda Strade Lazio Spa, preposta alla progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione amministrativa di gran parte della rete viaria regionale.

Il Comune aveva presentato alla Pisana il progetto elaborato dall’Ufficio Tecnico Comunale di Cori, sulla base del programma di viabilità stilato dall’Assessorato ai Lavori Pubblici, inerente alla manutenzione di due delle principali arterie stradali di competenza dell’Ente, visibilmente usurate dall’intenso traffico quotidiano. Il piano era stato accolto ed inserito dalla Regione tra i suoi impegni finanziari. I ripetuti solleciti dell’Ass.re ai LL.PP. Ennio Afilani hanno da ultimo portato allo sblocco dell’impasse che ha ritardato l’inizio dei lavori da parte dell’ASTRAL rispetto a quanto programmato.  

Torna su
LatinaToday è in caricamento