Cronaca

Strage di Capaci: Latina ricorda il giudice Falcone, la moglie e gli agenti della scorta

L’omaggio floreale del sindaco Coletta deposto questa mattina la parco intitolato ai due giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Anche Latina ricorda oggi, nel giorno del 29esimo anniversario, il giudice Giovanni Falcone e tutte le vittime della strage di Capaci. Era infatti il 23 maggio del 1992 quando, poco prima delle 18, ci fu la patente esplosione lungo l'autostrada Palermo-Mazara all'altezza di Capaci segnando uno dei giorni più bui della storia italiana, un’altra pagina altrettanto triste ne venne scritta qualche giorno dopo, il 19 luglio, in via D’Amelio a Palermo.

Nell’attentato ordito dalla mafia perse la vita il giudice Giuvanni Falcone e con lui anche la moglie Francesca Morvillo e i membri della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Come ogni anno, per non dimenticare, questa mattina si è tenuta una piccola cerimonia simbolica con il sindaco Damiano Coletta che ha deposto un omaggio floreale sulla lapide che si trova all'interno del parco Falcone Borsellino.

Il primo cittadino ha poi voluto ricordare anche l’iniziativa del novembre del 2019 quando Latina ospitò la “Quarto Savona 15”, la Croma blindata su cui viaggiavano gli uomini della scorta di Giovanni Falcone il giorno dell’attentato. “Dopo 29 anni, i resti di quell'auto testimoniano il coraggio di chi ha detto di no alla mafia. Un’eredità importante per tutti noi - ha scritto il sindaco Coletta sulla sua pagina Facebook -. Disse un giorno il giudice Falcone: ‘Gli uomini passano, le idee restano. Restano le loro tensioni morali e continueranno a camminare sulle gambe di altri uomini’”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Capaci: Latina ricorda il giudice Falcone, la moglie e gli agenti della scorta

LatinaToday è in caricamento