Cronaca Cisterna di Latina

Strage di Cisterna, Antonietta Gargiulo lascia l'ospedale San Camillo

La donna era stata ferita dal carabiniere Luigi Capasso il 28 febbraio scorso. Poi l'uomo aveva ucciso le due figlie e si era tolto la vita

E' stata dimessa questa mattina dall'ospedale San Camillo di Roma Antonietta Gargiulo, ferita dall'ex marito, il carabiniere Luigi Capasso, la mattina del 28 febbraio scorso a Cisterna. Capasso aveva prima sparato alla donna con la sua pistola di ordinanza e poi era salito nell'appartamento uccidendo le due figlie Alessia e Martina, prima di togliersi la vita dopo lunghe ore di trattativa con gli esperti dei carabinieri.

Secondo quanto si è appreso, le condizioni di Antonietta sono migliorate, la donna riesce a parlare e a muoversi. Il giorno prima del funerale delle piccole Alessia e Martina, risvegliata dalla sedazione profonda, era stata informata di quanto accaduto quella mattina a Cisterna e aveva così appreso della morte delle figlie per mano del padre. In ospedale Antonietta aveva subito un delicato intervento maxillo facciale perché uno dei tre proiettili esplosi da Capasso l'aveva colpita alla mandibola. Per lungo tempo è stata quindi impossibilitata a parlare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Cisterna, Antonietta Gargiulo lascia l'ospedale San Camillo

LatinaToday è in caricamento