rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Borgo Piave

Borgo Piave, sventato un maxi furto di gasolio all’oleodotto

Provvidenziale l'intervento della guardia di finanza che ha messo in fuga i ladri; ritrovate tre cisterne da mille litri e altri contenitori più piccoli pieni di gasolio appena rubato. Proseguono le indagini

Sventato dai finanzieri di Latina un maxi furto di gasolio nei pressi dell’oleodotto di Borgo Piave nel corso dell’ultimo fine settimana, e sequestrato un furgone contenente oltre tre litri di liquido.

I militari sono entrati in azione dopo la segnalazione giunta alla centrale operativa del comando provinciale da parte dell’Eni che si era accorta di un calo anomalo di pressione nell’oleodotto che trasporta il gasolio da Gaeta a Pomezia.

Le pattuglie del 117, dopo aver perlustrato la zona, hanno notato lungo una strada sterrata un furgone aperto e con le chiavi inserite nel quadro, forse abbandonato poco prima dai ladri che si sono dati alla fuga alla vista dei militari. All’interno c’erano tre grosse cisterne contenenti circa mille litri di gasolio ciascuna ed altri contenitori di plastica più piccoli pieni.

Le ricerche effettuate nelle vicinanze hanno poi permesso di rinvenire, interrato e in parte nascosto con rami e sterpaglie, un rubinetto abusivo collegato, attraverso un tubo di metallo, direttamente alla condotta interrata dell’Eni, meccanismo che ha permesso ai malviventi di aspirare il gasolio ed a versarlo nelle cisterne.

Il furgone, appartenente ad un ventenne rumeno residente ad Aprilia, è stato posto sotto sequestro mentre il gasolio, su disposizione dell’autorità giudiziaria, è stato restituito all’Eni per essere reimmesso nell’oleodotto. Tuttora sono al vaglio degli inquirenti ulteriori elementi emersi nel corso degli accertamenti e che potrebbero essere significativi di successivi sviluppi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Piave, sventato un maxi furto di gasolio all’oleodotto

LatinaToday è in caricamento