Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Sversamento cherosene nelle fogne, sequestrata cisterna da 40 tonnellate

Operazione della forestale; durante alcuni lavori per una nuova attività commerciale vicino al centro, è stato rotto il serbatoio con il conseguente sversamento di liquido nelle fogne. Disagi anche ai residenti

Migliaia di litri di cherosene nelle fogne della città. Questo quanto accaduto nei giorni scorsi nel capoluogo pontino, un episodio che ha creato non pochi disagi e su cui stanno cercando di fare luce gli uomini del corpo forestale dello stato.

Tutto si è verificato sul finire della scorsa settimana, quando durante alcuni lavori per una nuova attività commerciale nei pressi della facoltà di Medicina, una vecchia cisterna sotterranea è stata rotta con il conseguente sversamento di liquido che ha causato danni al sistema fognario e a quello di depurazione del Comune.

L’odore nauseabondo ha creato parecchi problemi ai residenti della zona a due passi dal centro e ai negozi che hanno segnalato la situazione; gli uomini della forestale intervenuti, in collaborazione con tecnici dell’Arpa Lazio e di Acqualatina, hanno individuato il punto di sversamento, posto al di sotto del locale commerciale in ristrutturazione, e sequestrato la cisterna contenente circa 40 tonnellate di idrocarburi.

Secondo quanto si apprende il serbatoio si troverebbe lì da decenni, e nessuno si sarebbe mai accorto della sua presenza.

Un episodio che potrebbe creare danni ambientali ingenti. Le indagini della forestale per cercare accertare le eventuali responsabilità, mentre la cisterna sarebbe stata posta sotto sequestro. Denunciati i responsabili della ditta esecutrice dei lavori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamento cherosene nelle fogne, sequestrata cisterna da 40 tonnellate

LatinaToday è in caricamento