Tassa sui loculi, Movimento 9 Dicembre Forconi di nuovo in piazza

Manifestazione in piazza della Libertà il 18 dicembre: “Questa tassa è stata sospesa ma non è stata abolita. Il Commissario Barbato questa volta sarà costretto a sentirci”

Un momento della manifestazione del maggio scorso in piazza del Popolo

Sono pronti a scendere di nuovo in piazza contro la tassa sui loculi. Sono i membri del Movimento 9 Dicembre Forconi che per venerdì 18 dicembre annunciano una nuova manifestazione in piazza del Popolo per chiederne l’abolizione.

“Siamo stati 42 giorni e 41 notti nel cimitero di Latina” commenta Maiolo Antonio responsabile del Movimento nella città di Latina ricordando la mobilitazione della scorsa estate. “Questa tassa indegna è stata sospesa ma non è stata abolita, noi del Movimento siamo pronti, abbiamo già in mente le varie strategie e come muoverci nel caso in cui questa tassa non venga abolita.

Venerdì 18 dicembre alle ore 15.00  faremo una manifestazione, il punto di ritrovo sarà in Piazza della Libertà; il Commissario Barbato questa volta sarà costretto a sentirci come in passato ci hanno sentiti i vari consiglieri e l’ex sindaco Di Giorgi. In piazza ci saranno solo cittadini, dopo la pagliacciata delle primarie del Pd e del caos che c’è  nel centro destra per i vari litigi per le future spartizioni di poltrone non sono assolutamente ammessi politici”

Un’iniziativa questa che arriva al termine di una settimana che ha visto il Movimento impegnato con diversi punti informativi nella città di Latina.

A commentare portavoce regionale del Lazio Maika Tatti che si è detta “pienamente soddisfatta del lavoro fatto; abbiamo ascoltato più di mille persone e consegnati altrettanti volantini illustrativi. Le persone sono arrabbiate e vedono in noi l’unica alternativa dopo il completo fallimento e l’incapacità di governare la città di Latina di questa classe politica: non esiste più una sana politica, ormai, dopo 20 anni di Destra e 20 anni di finta opposizione della Sinistra questa città è nel completo abbandono.

Le persone sono arrabbiate, deluse e demotivate ma in noi vedono qualcosa di nuovo che grazie ai nostri valori ci rende diversi da qualsiasi altro partito o movimento” conclude.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento