Tatarelli lascia Scampia e torna a Latina come vicario del Questore

Cristiano Tatarelli era andato a dirigere il Commissariato di Scampia. A Latina durante gli anni della "guerra criminale" ha inferto il primo duro colpo al clan Ciarelli-Di Silvio

Cristiano Tatarelli lascia Scampia e torna a Latina. Sarà di nuovo in corso della Repubblica da lunedì 13 giugno l'ex capo della squadra mobile di Latina Cristiano Tatarelli, 50 anni, originario di Lenola, che nel gennaio del 2013 era stato nominato dirigente del Commissariato della Polizia di Stato di Scampia a Napoli.

Tatarelli torna a Latina con una nuova e prestigiosa nomina, quella di Vicario del Questore.

"Fortemente voluto dal Questore De Matteis, costituirà il trait d’union tra il passato ed il presente della Questura di Latina, in grado di garantire il necessario coordinamento tra i vari uffici provinciali della Polizia di Stato", spiegano da corso della Repubblica.

Cristiano Tatarelli ha ricoperto l'incarico di capo della squadra mobile a Latina negli anni difficili della "guerra criminale" ed è stato il primo ad avviare un'azione di contrasto forte al clan Ciarelli-Di Silvio. La prima grande operazione denominata "Caronte" nell'aprile del 2012 aveva portato a 34 arresti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento