Cronaca Terracina

Tenta di uccidere la ex, l'appello della polizia alle donne: "Non cedete all'ultimo appuntamento"

Quello di Michelangelo Porretta era probabilmente un atto premeditato. L'uomo era arrivato da Milano a Gaeta con l'intenzione di uccidere la ex convivente

Con i drammatici fatti di Terracina e il duplice tentato omicidio di una donna e di un uomo che aveva cercato di soccorrerla sventato dagli operatori del commissariato, la polizia lancia un appello alle donne vittima di violenza: "Non cedete all'ultimo appuntamento". Un ultimo appuntamento che poteva rivelarsi fatale per una donna di 29 anni, originaria di Gaeta, che venerdì pomeriggio aveva accettato di rivedere il suo ex convivente, già denunciato per stalking, e che si è ritrovata catapultata in un incubo.

Tenta di uccidere la ex compagna: la donna salvata da un turista

"Vogliamo ricordare alle donne che hanno denunciato gli ex per violenza e stalking - dice il dirigente del commissariato di Terracina Roberto Graziosi - di non cedere alle lusinghe perché proprio quell'ultimo appuntamento si rivela pericoloso per la vittima. E' importante non andare mai da sole o comunque avvertire le forze dell'ordine".

PORRETTA Michelangelo, nato a Rosarno (RC) il 06-10-1974-2

L'uomo l'ha costretta a salire sulla sua auto, le ha sequestrato il telefono cellulare e l'ha condotta, da Gaeta, fino a una zona di campagna isolata a Terracina, nei pressi di un canale. Qui Michelangelo Porretta, 44 anni, originario di Rosarno, ha cercato di ucciderla, tentando di strangolarla e poi puntandole un coltello. La ragazza è riuscita a salvarsi solo per aver chiesto aiuto a un turista milanese che stava pescando nel canale e che l'ha soccorsa. L'auto del turista è poi stata speronata dal 44enne ed è finita dentro il canale.

I due, bloccati nell'abitacolo dall'ex convivente della donna, sono stati salvati dall'intervento delle pattuglie di polizia e dei sanitari del 118. Secondo gli investigatori della polizia quello di Terracina era un atto premeditato. L'uomo aveva con sé un coltello e delle grosse forbici sequestrate nell'auto. Voleva uccidere la sua ex ed era arrivato da Milano a Gaeta con questo proposito, probabilmente scegliendo anche un luogo adatto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di uccidere la ex, l'appello della polizia alle donne: "Non cedete all'ultimo appuntamento"

LatinaToday è in caricamento