rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Il fatto / Itri

Tentano la truffa del finto pacco ad un’anziana, ma lei si insospettisce e li fa incastrare

Dopo la telefonata arrivata da un uomo che ha finto di essere un parente, la donna ha chiamato il figlio che ha poi allertato i carabinieri

Hanno tentato la truffa del finto pacco ad un’anziana di 82 anni ma lei, insospettitasi, ha permesso ai carabinieri di incastrarli. E’ accaduto ad Itri dove i militari della locale Stazione hanno subito acciuffato i due uomini di 40 e 53 anni, entrambi della provincia di Napoli.

Come ricostruito dai carabinieri, i due avevano tentato di truffare la donna per farsi consegnare circa 5mila euro. L’anziana poco prima era stata infatti contattata telefonicamente da un finto parente il quale le chiedeva di consegnare la cospicua somma di denaro ad un uomo che le avrebbe dovuto portare, da li a poco, un pacco. Ma la donna, insospettitasi, ha contattato immediatamente il figlio il quale ha allertato subito i carabinieri della locale Stazione che giunti nei pressi dell’abitazione della nonnina hanno notato due uomini all’interno di un’auto in evidente attesa. I due, identificati, sono stati accompagnati in caserma per gli ulteriori accertamenti a conclusione dei quali venivano denunciati a piede libero all’autorità giudiziale.

Prosegue dunque l’azione di sensibilizzazione nei confronti delle categorie più vulnerabili, grazie soprattutto alla diffusione del volantino sulle truffe ai danni degli anziani presentato nel gennaio scorso a Latina dal comandante provinciale dei carabinieri che continua a dare positivi risultati. “Soprattutto nell’area del sud pontino, dove il fenomeno è più sentito - spiegano dall’Arma -, si percepisce, da parte delle potenziali vittime una maggiore consapevolezza dei rischi che corrono e, soprattutto, la comprensione dei diversi modus operandi, posti in atto dai truffatori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano la truffa del finto pacco ad un’anziana, ma lei si insospettisce e li fa incastrare

LatinaToday è in caricamento