Tenta di uccidere il cognato in pronto soccorso, arrestato 50enne di Cisterna

L'uomo era armato di coltello ed è scappato in bicicletta. Solo l'intervento del figlio della vittima ha impedito gravi conseguenze

Grazie all’intervento del figlio della vittima l’episodio di ieri non è finito in tragedia. Il personale del commissariato di Cisterna ha arrestato Stefano S., 50 anni del posto, con precedenti penali, con l’accusa di tentato omicidio.

L’uomo ha tentato di uccidere con un coltello il cognato, di 62 anni, marito della sorella. I fatti ieri pomeriggio alle 17 al pronto soccorso di Cisterna dove la vittima aveva accompagnato la moglie.

L’arrestato un’ora prima aveva minacciato la sorella affermando che “che li avrebbe aspettati sotto casa”, intimidazioni scattate per futili motivi familiari.

Subito dopo li ha raggiunti al pronto soccorso, armato di un grosso coltello da cucina e si è scagliato contro il cognato con l’intento di ucciderlo: secondo la ricostruzione l’obiettivo era quello ed è stato impedito solo grazie all’intervento del figlio della vittima che è riuscito a bloccarlo.

Poi è fuggito con una bici ma è stato immediatamente rintracciato dalla polizia che lo ha arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento