Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Aggressione nel maneggio, il titolare colpito con una forca: fermato un uomo

I carabinieri del reparto territoriale di Aprilia hanno identificato e fermato il responsabile. Si tratta di un indiano di 36 anni, ex dipendente della vittima, accusato di tentato omicidio e furto aggravato

E’ scattato un fermo per l’aggressione ad Armando Martufi, 55enne, titolare di un centro ippico, avvenuta nel suo maneggio a Cori il 31 dicembre. I carabinieri del Norm e quelli della stazione di Cori, dopo indagini serrate sul territorio, hanno raccolto prove e indizi a carico di un uomo di 36 anni indiano, domiciliato in provincia di Roma, destinatario di un provvedimento di fermo per tentato omicidio e furto aggravato.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri del Reparto territoriale di Aprilia che hanno indagato sull’aggressione, il cittadino indiano, al termine di una lite, ha colpito la vittima alla testa utilizzando una forca di ferro e portandogli via una collana prima di fuggire facendo perdere le tracce per le campagne circostanti. All’origine della lite ci sarebbero motivi economici legati a un precedente rapporto di lavoro tra Martufi e l’aggressore.

Il 36enne, dopo aver colpito il suo ex datore di lavoro, era scappato rifugiandosi prima nelle campagne di Sermoneta e poi ad Aprilia, in località Torre del Padiglione, dove i carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato. L’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Latina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione nel maneggio, il titolare colpito con una forca: fermato un uomo

LatinaToday è in caricamento