Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Terracina

Tenta il suicidio al porto di Terracina, salvato dai carabinieri

Provvidenziale l'intervento dei militari che hanno trovato il 34enne che giaceva quasi esanime sui frangiflutti con un cappio di fil di ferro intorno al collo. Soccorso dai sanitari del 118 è stato poi portato in ospedale

I carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Terracina hanno salvato un uomo di 34 anni che tentava di togliersi la vita.

E' accaduto nel pomeriggio di ieri quando i militari, allertati dalla centrale operativa, sono prontamente intervenuti al porto del centro sul litorale pontino raggiungendo immediatamente l’uomo di 34 anni originario di Napoli che giaceva quasi esanime sui frangiflutti con un cappio di fil di ferro stretto intorno al collo e con dei chiari segni di soffocamento.

Mentre uno dei carabinieri si adoperava per allentare la presa del cappio metallico, l’altro contemporaneamente ha praticato le preliminari manovre per rianimare l’uomo. Un tempestivo intervento che ha permesso di rianimare il 34enne e di stabilizzarlo, in attesa che sopraggiungesse il personale medico del “118”, frattanto allertato.

L’uomo, trasportato presso l’ospedale “Dono Svizzero” di Formia, è stato poi ricoverato in osservazione. All’origine del gesto dell’uomo, che abeba preparato anche delle lettere di scuse per le persone amate, una crisi di sconforto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio al porto di Terracina, salvato dai carabinieri

LatinaToday è in caricamento