Terracina, scatta l’operazione “spiagge libere”: sequestrati lettini ed ombrelloni

L’attività a Porto Badino della Guardia Costiera che ha liberato migliaia di metri di arenile pubblico occupato abusivamente

Operazione “spiagge libere” a Terracina da parte della Guardia Costiera che ha liberato migliaia di metri di arenile pubblico da lettini, ombrelloni e tavole da surf. 

L’attività è scattata all’alba di ieri, martedì 13 agosto, a Porto Badino e si è conclusa con il sequestro delle attrezzature da spiaggia lasciate abusivamente sul litorale, anche incatenate tra di loro per “occupare” l’arenile che, ricordano alla Capitaneria di Porto, “nelle aree destinate a tale scopo, deve restare un bene a libera fruizione di  tutti i cittadini e non deve essere prepotentemente occupato”.

L’attività, è parte integrante dell’operazione estiva “Mare Sicuro” che vede la Guardia Costiera impegnata nella vigilanza a mare ai fini della sicurezza della navigazione e della balneazione. In vista del lungo ponte di Ferragosto i controlli verranno rafforzati sia in mare che a terra.

Potrebbe interessarti

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Nuove verifiche al Cancun: il Comune aveva vietato discoteca e stabilimento balneare

Torna su
LatinaToday è in caricamento