menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terracina: aggredisce la moglie e il figlio, il bambino chiama la polizia. Denunciato

Mamma e bambino sono riusciti a scappare in strada; per la donna necessarie le cure in ospedale. L’uomo deve rispondere di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale

In preda ai fumi dell’alcol ha aggredito la moglie e il figlio di 10 anni, provvidenziale poi l’intervento della polizia che è riuscita a bloccare l’uomo. I fatti sono accaduti lo scorso 30 aprile a Terracina. A dare l’allarme contattando il 113, è stato proprio il bambino, di origini indiane come i suoi genitori, il quale ha chiesto aiuto dando l’esatta ubicazione della loro abitazione. 

Giunti sul posto i poliziotti hanno trovato la donna ed il bambino in strada, dove erano scappati in seguito dell’ennesimo episodio di maltrattamenti subiti dal marito e padre violento. L’uomo invece era ancora in casa, in preda ai fumi dell’alcool. Dopo essersi ripreso ha opposto resistenza agli agenti cercando di sottrarsi all’identificazione.

La donna, a causa delle percosse subite, è stata accompagnata in ospedale dove le sono state riscontrate lesioni personali, mentre il bambino, provato dalla vicenda, è stato ristorato ed assistito dalla polizia. Secondo quanto accertato dagli uomini del locale Commissariato, la storia di maltrattamenti e violenze domestiche sarebbe andata avanti da diversi mesi, ogni volta per futili motivi o a causa dell’abuso dell’uomo di bevande alcoliche. A seguito dell’ultimo episodio la donna ha formalizzato una denuncia nei confronti del marito, ripercorrendo i singoli episodi che l’hanno vista vittima insieme al bambino.

L’uomo di 40 anni è stato denunciato in stato di libertà per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Contestualmente sono state interessate le Autorità preposte per eventuali provvedimenti a tutela del minore, il quale, insieme alla madre, è stato collocato in idonea struttura, dove potranno ricevere la dovuta assistenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento