menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Identifica i ladri di una bici: la banda gli estorce 4mila euro. Tre giovani in manette a Terracina

L'operazione condotta dai carabinieri. Vittima un giovane del luogo all'epoca dei fatti non ancora maggiorenne

Tre arresti a Terracina per concorso nei reati di estorsione, furto aggravato, ricettazione e spaccio. I carabinieri della stazione locale insieme al personale della compagnia di Terracina hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Latina Mario La Rosa. In carcere sono finiti tre giovani, due fratelli italiani di 19 e 22 anni, presi nella loro abitazione, e un terzo soggetto, di nazionalità marocchina, di 26 anni, già detenuto nella casa circondariale di Frosinone.

L’indagine è stata avviata nel mese di giugno 2019 dopo la richiesta di aiuto di un minorenne del luogo che, esasperato dalle continue vessazioni e richieste di denaro da parte dei tre uomini e preoccupato per la propria incolumità fisica, si era rivolto ai militari. Le verifiche hanno permesso di accertare che due degli arrestati avevano venduto, nel mese di maggio, alcune dosi di hashish al minore. Quest’ultimo, incidentalmente, era stato poi testimone del furto di una bicicletta asportata dai pusher ai danni del padre di un suo conoscente. Il ragazzo aveva quindi prontamente informato la vittima del furto. Ma il suo senso civico è  diventato motivo ritorsione da parte della banda che, di conseguenza, ha cominciato a pretendere dal malcapitato un "indennizzo". Da qui per il ragazzo è cominciato un vero e proprio incubo. Nell’impossibilità di soddisfare le pressanti richieste, il minorenne stato costretto a rubare denaro contante e preziosi, poi finiti sul mercato dei “compro oro”, ai propri familiari, per un valore di circa 4.000 euro. 

Per l'estorsione cinque persone erano state denunciate dai carabinieri nei mesi scorsi. Ora sono arrivati gli arresti per tre componenti del gruppo. Nel corso della perquisizione domiciliare ai due fratelli, sono stati inoltre rinvenute, nella disponibilità del più giovane, alcune dosi di hashish, un bilancino di precisione e un coltello con residui della stessa sostanza. 

Le indagini dei carabinieri non si fermano qui. Ulteriori accertamenti sono in corso per verificare eventuali altri analoghi episodi ai danni di altri giovani di Terracina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento