rotate-mobile
Cronaca Terracina

Scoperta una centrale di droga: nella serra un milione e mezzo di dosi

Gli uomini della Squadra mobile hanno arrestato tre uomini a Terracina: nei locali 2760 piante di cannabis e 86 buste di sostanza già confezionata

Avevano allestito una vera e propria centrale dello spaccio ma sono stati scoperti e arrestati. Si tratta di 3 cittadini stranieri, due di nazionalità polacca e un ucraino, trovati in possesso di 2759 piante di cannabise, 86 buste della stessa sostanza già essiccata e confezionata. A scoprirli sono gli uomini della Squadra mobile che sono arrivati a Terracina nell’ambito di una serie di controlli sul territorio finalizzati proprio a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione ha consentito di individuare una vera e propria serra nelle campagne di Terracina dove gli agenti hanno trovato oltre un milione e mezzo di dosi di droga, parte in piante che venivano coltivate all’interno della struttura, parte già trattata e pronta evidentemente per essere immessa sul mercato. Tre le persone finite in manette: due polacchi e un ucraino.

Ieri mattina sono comparsi tutti davanti al giudice assistiti dall’avvocato Antonio Fratini. A conclusione dell’interrogatorio il gip ha convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere per un polacco e un ucraino mentre ha scarcerato il terzo uomo essendo arrivato da pochi giorni in Italia quindi non coinvolto nell’attività degli altri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una centrale di droga: nella serra un milione e mezzo di dosi

LatinaToday è in caricamento