Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

Interrogatorio in carcere per il 36enne arrestato a Terracina. Non ha voluto dire per chi portava la sostanza stupefacente

Ha ammesso che stava trasportando la droga ma non ha voluto rivelare per conto di chi così il giudice lo ha lasciato in carcere. Questo l’esito dell’interrogatorio del 36enne Mauro Mascia, arrestato nei giorni a Terracina dopo che nella sua auto, sottoposta a perquisizione, i carabinieri hanno trovato 30 chili di droga: in particolare 27,600 chili di marijuana  suddivisi in 25 confezioni sottovuoto e altri 2,860 chili di hashish, suddivisi in 30 panetti da un etto circa ciascuno.

L’uomo, che risulta residente in provincia di Milano, è stato ascoltato questa mattina dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Cario davanti al quale ha ammesso il trasporto della sostanza stupefacente e confessato che lo stava facendo per conto di una persona della quale non ha fornito però le generalità.

A conclusione dell’interrogatorio di convalida il giudice ha confermato la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Cosa fare a Carnevale? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento