rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca Terracina

Entra in casa della cognata, la minaccia con un fucile e la violenta

I fatti risalgono al 10 novembre scorso, a Terracina. La vittima è riuscita ad approfittare di un momento di distrazione del suo aggressore per scappare e chiedere aiuto alle forze dell'ordine

Deve rispondere dell'accusa di violenza sessuale un 50enne di Terracina arrestato dai carabinieri dell'aliquota radiomobile e ora in carcere. L'episodio inquietante ricostruito dai militari dopo la denuncia della vittima risale al 10 novembre scorso. 

L'uomo, con una banale scusa, si è presentato in casa della cognata e poi ha rivelato le sue vere intenzioni, costringendo la parente a un rapporto sessuale addirittura sotto la minaccia di un fucile. Solo approfittando di un attimo di distrazione da parte del suo aggressore la vittima è riuscita ad allontanarsi e a chiedere aiuto alle forze dell'ordine. I carabinieri a quel punto, dopo aver raccolto la sua testimonanianza e le prove di quanto accaduto, hanno denunciato il 50enne alla procura della Repubblica e per il grave quadro indiziario l'autorità giudiziaria ha richiesto la misura cautelare della custodia in carcere, emessa nei giorni scorsi dal gip del tribunale di Latina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra in casa della cognata, la minaccia con un fucile e la violenta

LatinaToday è in caricamento